Home / Valle Stura / Due collegamenti brevi con l’ovadese per la Valle Stura
Collegamenti brevi con l’ovadese per la Valle Stura

Due collegamenti brevi con l’ovadese per la Valle Stura

Masone. Mettendo in campo uno spiegamento di forze degno della CNN, giovedì 3 novembre, il notiziario regionale di RAI 3 ha mandato in onda, in due distinti momenti, un ampio servizio con collegamenti diretti da Masone e da Rossiglione.

Il conduttore Enzo Melillo, che hai suoi esordi da precario RAI era molto presente in Valle Stura, ha intervistato nell’ordine, il sindaco Enrico Piccardo che ha parlato del problema idrogeologico residuale dopo l’ultima alluvione del 2014: «Masone è stato risparmiato ma la frana in località Regalli è ancora attiva, nonostante adeguati interventi per evitare il formarsi di un pericoloso invaso a monte dell’abitato»; l’assessora alla Pubblica Istruzione, Anna Carlini, che ha dettagliato imprevisti interventi di riqualificazione antisismica e generale dell’edificio scolastico delle scuole medie, in località Ronco; il veterinario Fulvio Cambiaso, che ha fatto il punto sul “famoso problema” delle vacche inselvatichite che distruggono i seminativi . Per gli aspetti più eminentemente turistici invece, le immagini sono tornate all’interno del Museo Civico del Ferro “Andrea Tubino”, dopo una prima visita, per le interviste di Antonio Zagarese all’assessore Stefano Bessini, che ha parlato della qualificante attrattiva rappresentata dall’antica siderurgia locale e, del factotum museale Gianni Ottonello, che ha presentato l’altro motivo d’interesse del museo cioè il grande presepe meccanizzato, che sarà inaugurato il prossimo 18 dicembre. La rappresentanza della scuola elementare, con un festoso saluto dal grande cortile davanti all’ascensore panoramico, ha chiuso il collegamento delle ore quattordici.

Per continuare la lettura devi essere iscritto

O.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *