Home / Acqui Terme / Tantissima gente al carnevale acquese 2017

Tantissima gente al carnevale acquese 2017

Acqui Terme. Alla testa del lungo corteo di carnevale, di domenica 5 marzo, c’era una frase ad effetto molto chiara: “Una donna non si picchia neanche con un fiore”. E questo perché quest’anno, gli Amici del Carnevale e la Soms, organizzatori del “Carvé di sgaientò”, hanno deciso di dedicare la giornata di festa a tutte le donne. Niente coriandoli dunque dai due carri acquesi ma solo mimose, donate con un sorriso da Re Sgaientò e dalla sua Regina, scelta sabato 4 marzo durante il ballo di gala al Centro Congressi organizzato dal sindacato di polizia Coisp: Giorgia Mozzone, 17 anni, studentessa al quarto anno del Turistico. E a proposito di gala, l’esperimento di quest’anno relativo alla collaborazione con il Coisp, nella persona di Antonio Frisullo, è stato un vero successo.

Particolarmente suggestiva anche la sfilata di domenica. Moltissima la gente presente in corso Italia, piazza Italia e durante tutto il percorso. Inoltre l’interpretazione del Diavolo, impersonato da Valerio Marcozzi, ha rievocato, nella mattina di domenica, l’antica cerimonia della scottatura in piazza Bollente a cui è seguita la consegna ufficiale delle storiche chiavi della città. Per la parte spettacoli, veramente apprezzati, la Banda folkloristica “Monviso”, la street band “Donkey Crossing” che ha ottenuto un grande successo, il Corpo Bandistico Acquese, il gruppo storico sbandieratori e musici “gli Alfieri” del Palio di Asti e il corpo di ballo e animazione del carnevale di Rio “Cariocas Rio Carnaval” che hanno animato con le splendide ballerine in costume tipico brasiliano tutto il percorso della sfilata. Ospiti della sfilata il gruppo storico Re Biscottino e la Regina Cunetta del carnevale di Novara, e le maschere ufficiali del carnevale di Casalino Re Marzapane, Principessa del sorriso.

Per la cronaca, il “3° trofeo Beppe Domenici” per il carro più artistico è andato ad “Angeli e demoni” di Sezzadio, già vincitore del carnevale di Alessandria, e vincitore al “Carnevalone Bistagnese” a parimerito con Frugarolo.

Galleria fotografica a cura di Mario Cavanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *