Un superpolentonissimo a Monastero Bormida alla 444ª edizione

Monastero Bormida. La 444ª edizione del Polentonissimo di Monastero Bormida ha fatto registrare il tutto esaurito (oltre 3 mila persone), con il borgo medioevale immerso in un’atmosfera d’altri tempi e, a fare da protagonisti, il folklore, le tradizioni, la gastronomia e i prodotti della Langa Astigiana. Una giornata tiepida e senza vento ha garantito la presenza di migliaia di visitatori, appassionati della cultura e della tradizione popolare piemontese. A farla da padrona, come da tradizione, è stata la gastronomia di Langa, con la fumante polenta (circa 10 quintali!) scodellata sull’enorme tagliere in legno dopo ore di lenta cottura accompagnata da salsiccia e frittata di cipolle, ma anche il folclore e il recupero dei saperi di un tempo, con la più grande rassegna di antichi mestieri del Piemonte che ogni anno riserva sorprese e novità.

Il Polentonissimo è stato scodellato all’arrivo della maestosa sfilata storica rievocante il primo polentone. La sfilata si presenta come una serie di quadri viventi che illustrano l’evoluzione di Monastero Bormida nei secoli: dall’epoca dei monaci di Santa Giulia e delle monache di San Benedetto (secoli XII-XIV) all’avvento della famiglia Del Carretto (secoli XV-XVI), a cui si deve l’istituzione della festa del Polentone. Non sono mancati ovviamente i calderai, che hanno rievocato il primo polentone del 1573. Il tradizionale assaggio della polenta è stato effettuato dal Marchese del Carretto, che, affiancato dall’abate Alberto Guttuario, ha letto l’editto con cui si è dichiarato il Polentone cotto a puntino e pronto per essere degustato.

Buon successo per la 13ª edizione della Mostra Mercato dei Prodotti Tipici della Langa Astigiana, con oltre 30 espositori di robiola di Roccaverano dop, miele, confetture, salumi, dolci, vini doc e docg, che hanno offerto una golosa panoramica delle potenzialità enogastronomiche della Valle Bormida e dei territori limitrofi.

La Pro Loco, il Comune e tutti gli organizzatori desiderano ringraziare di cuore quanti hanno contribuito alla bella riuscita della manifestazione, le Autorità presenti, i gruppi folcloristici, i figuranti della sfilata, gli impareggiabili cuochi, la Protezione Civile di Monastero e di Acqui, le associazioni del paese e tutti i volontari che hanno dato una mano e che sono la vera forza di queste feste popolari di grande presa sul pubblico. L’appuntamento per tutti è al Polentonissimo 2018.

Di seguito la galleria fotografica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *