La 46ª Mostra antologica grande omaggio a Marc Chagall

Acqui Terme. La 46ª edizione dell’Antologica acquese offre l’occasione per presentare una selezione di opere realizzate da uno dei più grandi Maestri del ’900: Marc Chagall (1887-1985).

L’artista, di origine russa ed ebreo, ha trascorso gran parte della sua vita in Francia, prima a Parigi poi in Provenza, ed un periodo a New York, per sfuggire alle persecuzioni razziali. Pur avvicinandosi alle tendenze del periodo, dal cubismo al surrealismo, ha comunque sempre mantenuto una sua personalissima ed inconfondibile cifra, caratterizzata da accesi cromatismi ed oniriche visioni, riuscendo nelle sue opere a far convivere e ad armonizzare questi due elementi in una sintesi magica ed irripetibile.

Aspetti che ritroviamo, insieme ad altri elementi, storici e religiosi, nelle opere in mostra.

Il percorso espositivo, curato da Adolfo Francesco Carozzi, che si snoda attraverso cinque sale, presenta alcuni significativi dipinti, quattro serie di opere grafiche ed alcune ceramiche.

[…] […]

La mostra si conclude con una panoramica sulle incisioni sacre e profane dell’Artista.

Non è infatti da considerare secondaria la sua attività grafica, spesso destinata ad illustrare importanti edizioni; anzi essa costituisce un importante elemento utile alla interpretazione della sua poetica.

[…]

Le 118 opere in mostra spaziano quindi dalla pittura, … alle ceramiche … fino alla grafica, dove la mano alterna a foreste di segni alla maniera di Rembrandt, tavole che per la qualità del colore appaiono come «incisioni dipinte».

La mostra, organizzata, con la collaborazione di The Art Company di Pesaro, nelle sale di Palazzo Saracco, opportunamente allestite ed attrezzate, è stata presentata il 20 marzo presso la Sala Belle Epoque del Grand Hotel Nuove Terme.

Sarà inaugurata venerdì 14 luglio alle ore 18,30 e terminerà domenica 3 settembre osservando, per tutti giorni di apertura, il seguente orario: dalle 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 22,30.

(da L’Ancora n.11 del 19 marzo 2017)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *