Home / Acqui Terme / Ritorna la musica in Santa Maria
concerti nella sala Santa Maria

Ritorna la musica in Santa Maria

Acqui Terme. Un po’ la mancanza, in effetti, iniziava a sentirsi. Da gennaio ben poca la musica in città. Lungo l’inverno.

Ma dal primo di aprile la Sala Santa Maria (zona dell’abside del Duomo; e questa era la cappella del Seminario Minore) riaprirà le porte per la Rassegna di Primavera.

Accanto alla già consolidata Rassegna di musica classica, diretta da Silvia Caviglia (nove gli appuntamenti da aprile a giugno), prende quest’anno forma un nuovo canale musicale dedicato alla musica di ricerca, elettronica e non, con strumenti particolarissimi, con l’utilizzo di sistemi multimediali e un “suono” inconsueto.

La denominazione per questo itinerario (tre le date; primo & 7 aprile; quindi 26 maggio) di sperimentazioni, che affiancherà lo Spazio Classica, sarà Colophonia room – La Stanza della Linfa”. Con le scelte artistiche che saranno responsabilità di Roberto Lazzarino.

Per quanto riguarda la rassegna della “Classica”, invece, continueranno le collaborazioni con i Conservatori di Alessandria e Genova, ai quali si aggiunge quello di La Spezia, senza dimenticare tra i partner il Concorso pianistico di Albenga (con un vincitore 2016).

Come nel recente passato due saranno i concerti 2017 in collaborazione con “Musica in Estate”: il primo per il “passaggio di testimone” estivo; e un altro per quello autunnale (con data già fissata al 30 settembre) .

Attesissimo il concerto di Pasqua, che si terrà domenica 9 aprile, alle ore 17 (tutti gli altri concerti alle ore 21), con protagonisti il Coro e l’Orchestra da camera del Conservatorio “Antonio Vivaldi” di Alessandria, diretti dal M° Marco Berrini.

Il cartellone

Dopo i primi già ricordati concerti Colophonia dell’1 e del 7 aprile (Marco Lucchi & Stefano Bertoli; quindi Alina Kalancea – Mauro Maffei, con i N O S – Nessuna Ostentazione Sonora) e il concerto del 9 del “Vivaldi”, ancora due gli appuntamenti di aprile: il 21 con il pianista Matteo Catalano; una settimana dopo, il 28, con Silvia Leggio &Katia Caradonna -pianoforte a 4 mani.

Il 5 maggio attesi Cristina Mosca – soprano; Dong Bing – tenore accompagnati da Paolo Ghiglione – pianoforte; il 12 maggio il concerto di un altro promettente artista come Christian Pastorino, sempre sui tasti bianchi e neri.

Maurizio Cadossi – violino; Pietro Trevisiol – cello barocco e Chiara Arlati – clavicembalo, ovvero “L’accademia dei dissonanti”: ecco gli ospiti del 19 maggio.

Sarà poi il gruppo “Perspektive Philidora a presentare il racconto Il minotauro di F. Dϋrrenmatt il 26 maggio. E davvero siamo curiosi per questo appuntamento, che ha tutte le carte in regola per ottenere notevolissimi risultati.

Tre, e all’insegna della varietà, gli appuntamenti di giugno (le sere quelle di 9, 17 e 24), per passare dal recital pianistico di Salvatore Tirone, ad una serata ideata da Ruggero Marchesi e Elena Bakanova (per Anastasiia Leonova e Ye Zihan – soprani; Xuan Yin – tenore, Amelia Brunetti – violino e Gianluca Cremona -pianoforte), con gran finale affidato alla musica da camera e al “Trio Cantelli” (Roberto Bocchio – clarinetto; Andrea Sacchi – cello; Alberto Magagni – pianoforte).

Tutti i concerti prevederanno, come nel passato, ingresso a offerta libera, fino a esaurimento posti

Bentornata musica.

A cura di G.Sa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *