Nizza MonferratoValle Belbo

Il Santo Spirito di Nizza avrà sei posti di Hospice

Nizza Monferrato. Si è svolta giovedì 23 marzo  l’Assemblea dei sindaci dell’Asl, presieduta dal sindaco di Nizza Monferrato, Simone Nosenzo che si è riunita alcuni giorni  dopo che   è arrivata la notizia dell’uscita della Regione Piemonte dal piano di rientro dal debito della sanità.

A questo proposito il sindaco Nosenzo ha preso atto della nuova situazione e per questo ritiene che “sia giunto il momento di mettere i fondi per completare l’Ospedale della Vallel Belbo (i 13 o 14 milioni dalla Regione) ed i 10 con un mutuo sottoscritto dall’Asl. Per quest’ultimo Ida Grossi, Direttore generale dell’Asl ha assicurato a breve un incontro in Regione per completare le pratiche e trovare le risorse.  L’Amministrazione seguirà con la massima  attenzione la vicenda”.

Durante l’Assemblea Ida Grossi ha comunicato che nel mese di aprile presso l’Ospedale di Nizza sarà disponibile  un reparto con 6 letti sulle 24 ore 1  letto solo diurno.

L’Assemblea dei sindaci, inoltre, ha deciso di attivare 2 Comitati ristretti (uno per il Nord astigiano ed un per il Sud astigiano) composti da 7 sindaci. Questi Comitati, snelli e quindi di facile e veloce   convocazione, dovranno occuparsi di risolvere gli  eventuali problemi più specifici che dovessero sorgere nelle due zone, attraverso un contatto diretto fra Comitato e Asl.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close