Il “Cristo deposto” all’Oratorio dell’Annunziata

Ovada. L’Oratorio della SS. Annun­ziata di via San Paolo espone, fino a fine aprile, un particolare “Cristo  Deposto”.

L’opera è scolpita in legno policro­mo, le cui braccia sono mobili, così da poter essere posta anche sulla croce in modo tradizionale, ma an­che deposta a terra con le braccia abbandonate lungo i fianchi.

L’antichità del manufatto, probabil­mente del XIX secolo, di fattura, a detta degli esperti, molto preziosa e curata nei particolari,  impedisce or­mai di essere posto in croce, ma la deposizione sui gradini che immet­tono al presbiterio lo rendono sug­gestivo e fa sentire in modo diretto e profondo la sofferenza dell’uomo – Dio immolatosi per l’umanità.

La statua del Cristo è contornata da vasi di grano nascente, da ciuffi ar­gentati che nascono dai semi di lenticchie, da foglie di granoturco che scaturiscono da pannocchie sapientemente inserite in ampie ciotole.

Il tutto per ricordare il mistero della Risurrezione.

Il bell’Oratorio della SS. Annunzia­ta, a cura dell’omonima, attiva Con­fraternita, è sempre visitabile la mattina del mercoledì e del sabato, giorni di mercato cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.