Altri sportSport

Festa regionale del CSI, dal 29 aprile al 1º maggio

La 43ª “Pasqua dell’atleta”

Acqui Terme. La città di Acqui si prepara ad accogliere i giovani che parteciperanno alla tradizionale festa regionale del CSI (“Pasqua dell’atleta”). Nata nel lontano 1975, per la lungimiranza e la profonda fede dei dirigenti acquesi del tempo, la Pasqua dell’Atleta ha mantenuto immutato il suo appeal nonostante l’evolversi dei tempi e giunge quest’anno alla 43ª edizione.

Da sabato 29 aprile a lunedì 1 maggio i giovani atleti, provenienti dai vari comitati regionali, si sfideranno nelle diverse discipline previste.

Quest’anno è aumentato il numero di atleti: vi sono infatti circa 500 ragazzi provenienti dalle varie province del Piemonte, accompagnati da un centinaio tra allenatori e dirigenti per la gioia degli organizzatori.

La nuova dirigenza regionale da pochi mesi eletta, coordinata dal presidente Mauro Santanera, si cimenta per la prima volta nell’organizzazione ed in particolare l’acquese Amedeo Ripane, vice presidente regionale, avrà la responsabilità dei giochi polisportivi rivolti ai più piccoli: un segmento particolarmente delicato su cui il C.S.I. investe molto e che, per questo, riempie d’orgoglio il Comitato acquese sempre ben coordinato dalla presidente Carmen Lupo.

Programma

Sabato 29 aprile gli arrivi dei partecipanti e la sistemazione negli alberghi cittadini; a seguire una riunione tecnico-operativa e poi la santa messa al Palacongressi.

Domenica 30 aprile, dalle ore 9 alle 18.30, le gare. Alle 21 cena tutti assieme con musica ed intrattenimenti dedicati sia ai più piccoli che ai più grandi: è il clou della festa, un momento fortemente richiesto da tutti i partecipanti alle precedenti edizioni e che ha sempre visto il nascere di amicizie durate poi nel tempo.

Balli di gruppo, canti e giochi di gruppo sono gli espedienti che consentono di eliminare le barriere di ogni età facendo incontrare sia i ragazzi che i tecnici/dirigenti e permettendo loro di familiarizzare e scambiare le reciproche esperienze.

Lunedì 1° maggio per tutta la giornata proseguono le gare e poi, alle ore 17,30 presso il complesso di Mombarone, le premiazioni alla presenza delle autorità cittadine.

Per chi desidera vedere un bello spettacolo di sport, colori e vivacità è proprio lunedì pomeriggio a Mombarone che deve venire: sarà ben accolto e potrà condividere con tutti i presenti gli ideali della festa.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close