Nizza MonferratoValle BelboVideo

Fiera primaverile del Santo Cristo

Nizza Monferrato.  Sono stati tre giorni di “fiera”, quella del Santo Cristo, la manifestazione  nicese di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 aprile,  che costituisce il tradizionale appuntamento di Primavera con la mostra  espositiva in Piazza Garibaldi delle Macchine ed attrezzature agricole, gli stand artigianali, le autovetture e la domenica il gran “mercatone” con le piazze e le vie occupate, quasi senza soluzione di continuità, di banchetti con ogni genere di merce e sotto “il Campanon”  i giochi di una volta e la sagra della Torta verde, una specialità nicese. E poi la “novità” delle auto del “Rally del tartufo” che, sabato 22 aprile, hanno scelto Nizza per il “riordino” come si dice in gergo rallystico, con la sosta notturna in attesa di affrontare  domenica 23 aprile le prove speciali in programma,    con le 69 auto partecipanti parcheggiate sull’area dietro il Foro boario per la gioia dei tanti appassionati che hanno potuto ammirare questi “gioielli” di vetture.

 

La Fiera del Santo Cristo era stata inaugurata ufficialmente venerdì 21 aprile con la partecipazione di alcuni sindaci del territorio, quello di Calamandrana, Fabio Isnardi, di Incisa Scapaccino, Matteo Massimelli ed il vice sindaco di Canelli Giovanni Vassallo.    Nel suo saluto il primo cittadino nicese ha voluto sottolineare l’interesse per questa fiera  e collaborazione con gli Amministratori dei Comuni vicini  “La Fiera è un richiamo per tutto il territorio e questo taglio del nastro vuole dare importanza a questa manifestazione, organizzata grazie al prezioso contributo della Pro loco nicese” e l’Assessore Marco Lovisolo, in rappresentanza della Provincia, ha evidenziato come questa manifestazione nicese “sia una delle poche rimaste nel panorama  fieristico agricolo del Piemonte, un appuntamento capace di richiamare tanti espositori e tanti  visitatori, quindi meritevole di essere confermata, mantenuta e potenziata”.

Tanta animazione  e presenza di pubblico, domenica 23 aprile, con una splendida giornata di sole che ha favorito la partecipazione. Tanta gente per le vie e le piazze   che quasi non si poteva “girare”: una fiera primaverile di successo, decretato dal numero di visitatori, parecchi dei quali hanno approfittato per visitare i siti storici della città.

I volontari di Nizza Turismo della Pro loco, qualcuno nel tradizionale costume medioevale, hanno ricevuto i visitatori (circa un duecento)  e li hanno accompagnati, novelli Cicerone,  a conoscere la città e la sua storia: sul Campanon, alle Gallerie “Art ‘900” ed alla Quadreria della Trinità, ecc.

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close