Grand Hotel Nuove Terme

Grand Hotel Nuove Terme: la nuova gestione punta al rilancio

Lorenzo Perfumo
Lorenzo Perfumo

Acqui Terme. Il Grand Hotel Nuove Terme, punta di diamante del termalismo acquese ricomincia da zero. Dal 1 maggio, infatti, a gestire la struttura, 142 stanze per una capienza massima di 300 clienti, sono le Terme. O meglio Fynsystem, che detiene il pacchetto di maggioranza della società. Si riparte, dunque, con nuovi progetti e nuovi investimenti. «Gli investimenti saranno effettuati a breve – spiega Lorenzo Perfumo, nuovo direttore dell’albergo – e riguarderanno la struttura a 360 gradi». Investimenti, probabilmente, di diverse centinaia di migliaia di euro, anche perché di lavoro da fare ce n’è molto. Si andrà dal cambiamento dei materassi ai tendaggi, passando anche per le tv molte ancora, purtroppo, con il tubo catodico. Sicuramente non una buona pubblicità per un albergo che vanta ben quattro stelle. «Partiamo da zero, ma con il giusto entusiasmo e pronti a far capire alla città che ci siamo», aggiunge il neo direttore che al Grand Hotel ha già lavorato in passato, quando l’albergo era gestito da Antiche Dimore, facente sempre parte del gruppo Finsystem.

«Le prenotazioni non mancano – continua Perfumo – ne abbiamo anche già per l’autunno ma prima di arrivare ad allora, abbiamo intenzione di attirare nuova clientela con dei pacchetti ad hoc». Clienti non solo internazionali, provenienti soprattutto dalla Germania e dal Nord Europa, ma anche italiani e soprattutto piemontesi e acquesi. Fra questi pacchetti, quello che al momento sembra essere particolarmente apprezzato abbina un soggiorno al Grand Hotel di due o tre giorni, con accesso alla spa Lago delle Sorgenti e un fango relax. Prezzo: 100 euro circa al giorno tutto compreso. E poi c’è quel collegamento diretto con gli stabilimenti termali dedicati a quelle che sono le cure anche sostenute dal servizio sanitario nazionale. A tal proposito si può anche ricordare che per tutto il mese di maggio, a chiunque si vorrà avvicinare al mondo del termalismo, sarà omaggiato un trattamento. Inoltre sono in progetto altri investimenti in zona Bagni.

Secondo quanto spiegato da Lorenzo Perfumo, il bar dell’Hotel Regina, l’altro punto di riferimento del termalismo cittadino, sarà pronto entro la fine di maggio. L’hotel potrebbe essere operativo per l’autunno. Invece, per quanto riguarda la grande piscina i lavori di ripristino della struttura sono stati avviati in questi giorni. Dovrebbe essere dunque inaugurata entro i primi giorni di giugno.

Gi. Gal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *