“Non esiste vita senza acqua”: tutti i premiati

Rivalta Bormida. Tantissimi studenti delle scuole primaria e secondaria di primo grado, provenienti dai plessi di Sezzadio, Rivalta Bormida, Morsasco, Visone e Cassine, hanno preso parte a Rivalta Bormida alla cerimonia di premiazione del concorso scolastico “Non esiste vita senza acqua”, indetto dai Comitati di Base della Valle Bormida, per sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza dell’acqua e sulla necessità di preservare da ogni rischio le falde acquifere.

Notevole il successo riscosso dall’iniziativa, che è giunta alla seconda edizione, e ha registrato un grande incremento nella partecipazione rispetto allo scorso anno. Novanta in tutto gli elaborati presentati per la valutazione, alcuni dei quali di livello davvero elevato.

Alla premiazione hanno presenziato le autorità comunali di Rivalta Bormida e dei Comuni limitrofi, e proprio il sindaco di Rivalta Bormida, Claudio Pronzato, ha voluto prendere la parola per primo, per salutare i presenti e per ricordare gli importanti valori di cui il concorso scolastico si è fatto portatore.

A tutti i bambini è stato consegnato un attestato di partecipazione, mentre i premi sono stati attribuiti ai primi tre classificati per ogni ordine scolastico (cioè, per ogni classe di partecipanti: tre premi alla prima della scuola primaria, tre alla seconda, e così via). Ai vincitori, oltre ad un diploma, sono stati assegnati dei buoni per prodotti di cartoleria.

A scandire la premiazione, Giuseppina Corvaio, ideatrice e anima del premio, che ha voluto ringraziare tutti i bambini e ragazzi che hanno deciso di partecipare, sottolineando la propria gioia per «una giornata bellissima, alla presenza di tanti bambini, ragazzi e adulti che hanno capito la grande importanza dell’acqua. Ci auguriamo che questa iniziativa possa continuare ancora con più forza». Durante la premiazione non è mancato un cenno alla grande manifestazione indetta sul tema “Insieme per acqua e salute” il prossimo 27 maggio ad Alessandria, con un fermo invito a partecipare per difendere i propri diritti e la sopravvivenza di un’intera valle, messa a repentaglio da una serie di progetti che potrebbero mettere a rischio l’integrità delle sue risorse idriche.

Un ringraziamento per la collaborazione è stato rivolto anche alle insegnanti e alle autorità comunali di Cassine e Strevi che hanno messo a disposizione i premi per gli alunni vincitori.

E eccoli, allora, i premiati: per la scuola primaria, i premi riservate agli alunni della 4ª sono andati a Giulia Daniele di Sezzadio, Ryan Malacari di Visone e a Matteo Priarone, Sofia Belzer e Niccolò Ferrarini di Morsasco; per la classe 5ª, primo premio a Francesca Cardinale della scuola di Rivalta Bormida, secondo premio per Elisa Davì (Rivalta Bormida), terzo premio a Sara Lilia Cadamuro (Sezzadio).

Nella sezione della secondaria di primo grado, per la classe 1ª, sono stati premiati tre alunni di Cassine: Marta Binotti, Mirko Discenza e Pavel Ristovski, mentre per la classe 3ª i premi sono andati a tre alunni di Rivalta: Miguel Bllogu, Chiara Mahmutllari e Angelo Antona.

Inoltre, gli organizzatori hanno voluto attribuire due premi straordinari: uno all’intera classe 1ª della secondaria di primo grado di Cassine, per un bellissimo lavoro collettivo; un altro premio è stato consegnato alla scuola primaria “Leonardo da Vinci” di Morsasco, per avere partecipato con tutti i suoi alunni, dalla classe 1ª alla classe 5ª.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *