Home / Acquese / Cartosio, festa frittelle e guinness world record

Cartosio, festa frittelle e guinness world record

Cartosio. Come da tradizione a Cartosio, torna, domenica 28 maggio, la Festa delle Frittelle, sagra cartosiana per eccellenza, frutto della collaborazione fra il Comune e la Pro Loco, con i suoi numerosi volontari, che garantiranno ai visitatori una giornata ricca di cose da fare (e da mangiare).

La Festa inizierà a partire dalle ore 9.30 con l’accensione delle padelle per i “farsöi”, cucinati dolci o salati. Alla stessa ora è previsto il ritrovo in piazza per l’iscrizione per tutti quelli che vorranno partecipare alla “Camminata delle Chiesette Campestri”: un itinerario escursionistico di 8,5 chilometri, con un dislivello di circa 400 metri, che toccherà alcune chiese campestri di Cartosio, per l’occasione visitabili, talvolta con una storia pluricentenaria, silenziose testimonianze di un passato in cui questi edifici sacri svolsero un ruolo fondamentale per la comunità, in primis per il loro significato sociale oltre a quello prettamente devozionale. Il percorso, oltrepassato il concentrico di Cartosio, volgerà alla località Pallareto, si snoderà su di un crinale costeggiato di boschi di castagno e rovere, scenderà verso il rio della Madonna e giungerà alla frazione di Saquana dalla quale proseguirà verso il punto culminante e panoramico della collina su cui sorge il Santuario di Nostra Signora della Pieve di Ponzone.

Quest’ultimo edificio, costruito prima del 1000, ma ampiamente rimaneggiato e praticamente rifatto nel 1694, custodisce al suo interno la statua rinascimentale della Madonna gravida, interessanti affreschi risalenti al 1859, opera del pittore Pietro Ivaldi detto il Muto di Toleto oltre a marmi e stucchi pregevoli e ad un lato la caratteristica Via Crucis.

Il percorso, completamente segnalato, può essere effettuato anche in autonomia ed è adatto anche ai più piccoli e agli amici a 4 zampe che saranno i benvenuti. Terminata la camminata tutti potranno ristorarsi assaporando una gustosissima polenta (il costo dell’iscrizione alla camminata, pari a 6 euro, comprende l’acqua e un piatto di polenta condita). Il menù della festa previsto per il pranzo in piazza contempla la polenta con ragù o gorgonzola, salsiccia alla piastra con patatine fritte e deliziosi dolci fatti in casa.

La mattinata cartosiana sarà anche interessata dal raduno e dalla partenza in piazza del Vespa Tour Memorial De Rossi, un percorso in vespa di 11 chilometri che comprenderà una sosta con aperitivo nel delizioso paesino di Ponti, curato dalla Pro Loco del paese, grazie ad una fruttifera collaborazione con Cartosio. Il Vespa Raduno è stato organizzato per ricordare i fratelli Gianni e Guido De Rossi, campioni cartosiani che fecero grande il Vespa Club Genova; nel pomeriggio, alle ore 15, la piazza di Cartosio si unirà nel loro ricordo nella mostra temporanea a loro dedicata.

Il pomeriggio sarà anche scandito dal ritmo della musica dell’Orchestra “Nino Morena & Erika” con il ballo “a palchetto”. Per gli amanti del rischio l’attrattiva clou sarà lo spettacolo pomeridiano di Tazio il Biondo (The Italian Butterfly) che scalerà la torre medievale di Cartosio a mani nude. Tazio Gavioli è un arrampicatore professionista  detentore di ben 3 ‘Guinness World Record’, stupirà Cartosio con le sue mirabolanti acrobazie: uno spettacolo da non perdere.

Per gli sportivi appassionati o semplicemente per i più curiosi, sarà anche possibile cimentarsi con il tiro con l’arco insieme ad arcieri esperti che si presteranno all’insegnamento di questo bellissimo sport.

Per tutta la giornata si potrà visitare la torre medievale di Cartosio, fare acquisti presso le bancarelle dei produttori ed artigiani del territorio e, ovviamente, gustare le deliziose frittelle. Vi aspettiamo numerosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *