Home / Acqui Terme / Nasce “Acquinmente” con imprenditori e professionisti
Acqui Terme

Nasce “Acquinmente” con imprenditori e professionisti

Acqui Terme. Promuovere lo sviluppo del territorio acquese e collaborare con funzioni consultive e propositive con la prossima Giunta Municipale che governerà la città dopo le imminenti elezioni amministrative, al di là delle colorazioni e delle identità politiche. Sono questi gli obiettivi di Acquinmente, associazione costituita nell’aprile scorso da imprenditori e professionisti che operano sul territorio acquese. Presidente è Andrea Tacchella, vice presidente Leonora Dario Ferrari; i soci fondatori sono Daniele Becquet, Mauro Caratti, Leonora Dario, Valerio Ferrari, Piero Ivaldi, Alessandro Marenco, Giacomo Orione, Stefano Ricagno ed Andrea Tacchella.

La situazione e il futuro degli impianti termali, probabilmente mai come ora trascurati ed affossati, saranno al centro dell’azione di Acquinmente. Ma non solo. La nuova associazione si propone di affrontare e intervenire con forza sui problemi legati al decoro urbano, la pulizia e la sicurezza della città, la condizione di degrado della zona Bagni dove non vengono nemmeno più potati gli alberi. In programma anche l’organizzazione di eventi, la collaborazione fra tutti i soggetti che operano nel settore dell’enogastronomia, grande risorsa della nostra zona, la sensibilizzazione degli acquesi ad assumere iniziative per valorizzare la loro città.

Volontà primaria di Acquinmente, pur nei limiti delle proprie competenze, è risvegliare passione e attenzione sulle questioni più importanti e coinvolgenti per la comunità acquese. “Constatiamo amaramente il degrado della risorsa più importante che è rimasta alla città, le Terme, intese sia sul piano curativo che dell’impiego e sfruttamento turistico e ricettivo – spiegano i soci fondatori di Acquinmente – Il problema di fondo è che mai si è manifestata, se non in tempi molto recenti, una concreta iniziativa locale, sia a livello amministrativo che privato, in grado di cementare business, crescita e sviluppo intorno a un bene comune. Noi vorremmo davvero che fossero gli acquesi i veri padroni del loro destino termale”. L’Associazione è aperta all’ingresso e alla partecipazione di nuovi soci, anche se non fondatori, i quali possano offrire un reale contributo al miglioramento ed alla doverosa crescita del nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *