festa arma dei carabinieri

Festa dell’Arma dei Carabinieri

Acqui Terme. I giorni dal 1 al 5 giugno sono stati giorni intensi di attività per l’Associazione Nazionale Carabinieri – sezione di Acqui Terme, per commemorare la Festa dell’Arma dei Carabinieri.

Questo il diario degli eventi celebrati.

1)  Primo giugno, ore 10, presso la Chiesa dell’Addolorata è stata celebrata la S. Messa con la partecipazione di più di 400 ragazzi dell’Istituto Comprensivo 1 di Acqui Terme. Questo appuntamento, ormai consolidato, è particolarmente significativo in quanto vede la partecipazione attiva dei giovani che si interessano della cosa pubblica, in particolare di uno dei tre poteri dello Stato, quello  esecutivo, che ha lo scopo di fare eseguire le leggi. Questo potere rappresenta la capacità di applicare le leggi e fare in modo che tutti i cittadini le rispettino.

Questo compito, che spetta anche ai Carabinieri, è stato illustrato e rappresentato con semplicità ed efficacia dai bimbi delle scuole d’infanzia, dai ragazzi delle scuole primarie e della scuola secondaria di indirizzo musicale.   Tutti quanti dai più piccoli ai più grandi hanno rappresentato con canti, pensieri, poesie, intenzioni, dialoghi, musiche sinfoniche e inni, l’importante attività dei tutori della legge.

Hanno partecipato le scuole di infanzia di Via Nizza e di Via Savonarola, le scuole primarie G. Saracco di Acqui e V. Alfieri di Ponzone, la scuola secondaria indirizzo musicale G. Bella.

La S. Messa è stata concelebrata da Mons. Ceretti e da Don Lorenzo. Nel corso dell’omelia Don Lorenzo, coinvolgendo i ragazzi, ha puntualizzato l’importanza della fede, della speranza e della carità, e di come sia necessario osservare le leggi per una sana e giusta convivenza civile.

Un particolare ringraziamento a tutti gli studenti, piccini e giovani, per la loro preparazione, a tutti gli insegnanti di ogni ordine per la loro professionalità, a Mons. Ceretti e a Don Lorenzo per la loro benevolenza, alla prof.sa Miraglia per la sua guida, al cap. Angeletti, comandante compagnia di Acqui terme, per i suoi consigli, ai soci effettivi, famigliari e simpatizzanti che sempre sostengono queste iniziative, al fotografo Mario Cavanna, archivio vivente della quotidianità cittadina.

2)  Sabato 3 giugno, un folto pubblico ha partecipato alla presentazione del libro del giornalista Mario Giordano “Vampiri di stato”. Con questa manifestazione, la locale Associazione Nazionale Carabinieri persevera nell’incentivare l’attività culturale, che è uno degli scopi statutari.

3)  Domenica 4 giugno, è stato commemorato il 203esimo anno di fondazione della Benemerita.

La giornata è iniziata con l’alzabandiera davanti al monumento al Carabiniere, in piazza Italia. Successivamente, nella Chiesa parrocchiale di Bistagno, il parroco don  Gianni Perazzi ha officiato la S. Messa. Erano presenti il Sindaco di Bistagno, Celeste Malerba, il consigliere Comunale di Acqui, Matteo Ravera, in rappresentanza del Sindaco Bertero, il cap. Ferdinando Angeletti, i Comandanti di diverse stazioni della Compagnia Carabinieri, militari in servizio e congedo di ogni ordine e grado, i soci con labaro delle sezioni di Acqui Terme e Carpeneto con le loro famiglie.

Don Gianni ha commentato l’importanza di credere e coltivare i valori tipici di un comportamento rispettoso degli insegnamenti di Dio, col sostegno delle virtù cardinali, prudenza, giustizia, fortezza, temperanza, proprie dell’essere umano in quanto tale, cioè sociale e ragionevole.

Il Sindaco Malerba ha evidenziato l’importanza della tutela del territorio tramite anche un monitoraggio attento e scrupoloso dei militari dell’Arma, unica realtà capillare dello Stato nelle nostre zone.

Il Consigliere Ravera ha ringraziato l’Arma territoriale per la sua solerte  ed efficiente attività, e ha sottolineato l’importanza di mantenere e incentivare il collegamento continuo tra il cittadino e i tutori della legge. Il cap. Angeletti ha ribadito la necessità della prevenzione, e dell’essere uniti per il benessere delle popolazioni e del territorio.

Dopo la S. Messa, ci si è recati dapprima alla storica gipsoteca di Bistagno per un brindisi augurale per tutti i militari dell’Arma e poi al Ristorante del Pallone, per un ottimo pranzo all’insegna dell’allegria, di sano cameratismo  e di tanti ricordi.

4)  Lunedì  5 giugno, presso il Comando Provinciale Carabinieri di Alessandria, è stata solennemente celebrata la Festa dell’Arma. Alla presenza di     Autorità civili, religiose e militari sono stati resi gli onori ai Gonfaloni di diversi Comuni della provincia, tra cui quello di Acqui Terme, ai militari dell’Arma che si sono distinti in compiti di istituto, tra cui i nostri cap. Angeletti, il Luogotenente Valentini Massimo, comandante della Stazione di Ovada, e l’Appuntato scelto Beccaro Giovanni, in forza alla radiomobile.

L’Associazione Nazionale Carabinieri ( A.N.C.) è l’unica associazione, che rappresenta i Carabinieri in Congedo, legalmente riconosciuta, con Decreto Presidente Repubblica, dallo Stato italiano, e quindi dall’Arma dei Carabinieri: infatti i militari in servizio effettivo sono soci di diritto.

G. Ravera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *