Home / Valle Stura / A Masone la Festa dell’Arma dei Carabinieri
Masone festa dell'Arma dei Carabinieri

A Masone la Festa dell’Arma dei Carabinieri

Masone. Il duecento terzo anno di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri è stato festeggiato a Masone domenica 11 giugno. Organizzato dall’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione Valle Stura “Angelo Petracca”, presenti le Sezioni di Genova Sampierdarena, Arenzano e il coordinatore provinciale ANC di Savona Capitano Anselmo Biale.

Il presidente della Sezione locale Elio Alvisi, ha accolto calorosamente il Capitano Lorenzo Toscano, Comandante della Compagnia di Arenzano, il Luogotenente Antonio Esposito, attuale Comandante la Stazione Carabinieri di Genova Pegli e in precedenza della stazione CC di Campo Ligure, i Marescialli Moreno Amadori  ed Emilio Tonda, rispettivamente Comandanti delle stazioni CC di Rossiglione e di Campo Ligure.

I tre sindaci della Valle Stura, Katia Piccardo, Enrico Piccardo e Andrea Pastorino, le rappresentanze con bandiera dell’Associazione Nazionale Combattenti di Masone, dell’Associazione Nazionale Alpini di Masone e di Campo Ligure, dopo il raduno in piazza Monsignor Macciò, hanno preso parte alla S. Messa in suffragio dei caduti dell’Arma, celebrata dal Canonico Don Rinaldo Cartosio.

Dopo le note dell’aria “Virgo Fidelis”, terminato il momento religioso, la deposizione della corona di alloro al monumento dei nostri Caduti in piazza, è stata solennizzata dall’esecuzione magistrale della banda musicale “Amici di Piazza Castello” de “La canzone del Piave” e “La Fedelissima”.

Masone festa dell'Arma dei CarabinieriIl pranzo sociale è stato proposto con grande professionalità dai volontari del Circolo Oratorio dell’Opera Monsignor Macciò ai circa novanta partecipanti.

Il Presidente Elio Alvisi ha rivolto il suo ringraziamento alle autorità e ai numerosi intervenuti che, con la loro presenza, testimoniano il vincolo di solidarietà e la vicinanza all’Arma in servizio attivo. Il Capitano Toscano ha evidenziato come ciò li faciliti e stimoli nel difficile compito per fornire risposte operative adeguate. «Vedere le Sezioni così in armonia, fa ben sperare. Quando il Carabiniere sarà congedato, la nuova Famiglia dell’A.N.C. è pronta ad accoglierlo». Il Presidente sampierdarenese Orazio Messina, ha iMasone festa dell'Arma dei Carabinierinvitato le Sezioni alla presentazione del libro “L’eccidio della colonna Gamucci” di Antonio Magagnino, che racconta il massacro di centoventuno Carabinieri compiuto dai partigiani albanesi durante la seconda guerra mondiale, che si terrà giovedì 15 giugno presso la “Biblioteca Gallino”. Il Presidente A.N.C. di Arenzano, Roberto Novello, ha fatto dono al Capitano Toscano di tre ceramiche albisolesi.

Elio Alvisi ha infine annunciato l’uscita dal Nucleo di Protezione Civile Liguria, in seguito alla decisione dell’Assemblea dei Soci basata anche sull’età media elevata e scarsa preparazione dei Soci per svolgere al meglio il ruolo di P.C. Contemporaneamente ha inviato all’Ispettorato regionale le bozze di Atto costitutivo, Statuto e Regolamento del “Gruppo Volontariato A.N.C. Valle Stura”, che in futuro fornirà assistenza alla Polizia Locale nel corso di manifestazioni civili e religiose. Piena soddisfazione è stata espressa dai tre Sindaci che hanno auspicato la rapida formalizzazione del gruppo.

O.P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *