Luciana Litizzetto ambasciatrice della nocciola nel mondo

Cortemilia. L’Ambasciatrice della Nocciola “Tonda Gentile di Langa” nel mondo Luciana Littizzetto è stata accolta sabato 10 giugno a Cortemilia da un pubblico delle grandi occasioni. Il complesso dell’antico convento francescano, dove si è svolta la manifestazione, non è riuscito a contenere le tante persone accorse per assistere alla cerimonia del premio “Fautor Langae – Nocciola d’Oro” e all’investitura della simpatica attrice torinese che è stata davvero straordinaria nel concedersi al pubblico per foto e autografi.

Alle 17 ha inaugurato a Monte Uliveto, la magnifica collina terrazzata che sovrasta l’antica Pieve romanica, il noccioleto degli Ambasciatori, che il Comune di Cortemilia e la Confraternita della Nocciola “Tonda Gentile di Langa” le hanno donato per ringraziarla di aver difeso con la sua pungente ironia la denominazione “Tonda Gentile delle Langhe” nella puntata del 4 dicembre 2016 di “Che tempo che fa”.

«Abbiamo ringraziato Luciana Littizzetto – ha spiegato il sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito – per averci sostenuto con la sua divertente e pungente ironia in una delle trasmissioni TV nazionali di maggiore successo. Proprio in questi giorni abbiamo ricevuto notizie positive e incoraggianti sull’esito del ricorso al Tar presentato da amministratori e associazioni di produttori per difendere il nostro prodotto di punta, la nocciola “Tonda Gentile delle Langhe”, da un utilizzo non corretto al di fuori della naturale zona di produzione».

Il pezzo forte del pomeriggio cortemiliese è stata la cerimonia di investitura.

«Luciana Littizzetto, ti senti di essere fedele alla Tonda Gentile di Langa e di promuoverla e valorizzarla in Italia e nel mondo?».

«Sì lo voglio, dico no a satana, dico sì alla nocciola. Mi sembra di essere alla cresima».

Con questa formula il Gran Maestro della Confraternita della Nocciola Ginetto Pellerino ha nominato l’attrice torinese Ambasciatrice arricchendo il rito con il tocco del ramo di nocciolo sulle spalle e con il brindisi a base di Asti Docg e una “Tonda” in bocca.

Poi Lucianina ha indossato il vestito da “nizurera” regalatole dalla pro loco di Cortemilia, come invito per tornare in paese a raccogliere i pregiati frutti a fine agosto, e si è messa la collana e gli orecchini a forma di “tonda” oltre al tradizionale collare della Confraternita cortemiliese. […]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *