Pallapugno: Alta Langa e Araldica Castagnole

Pallapugno memorial Santi: l’Araldica Castagnole vince il primo incontro

Bubbio. Il campione d’Italia Massimo Vacchetto, nella serata di martedì 20 giugno, ha superato per 11 a 7 il mancino Davide Dutto nel primo incontro della 1ª edizione del torneo di pallapugno “Memorial Notai Santi”, in onore alla famiglia di notai che per 4 generazioni ha esercitato nella Val Bormida: Giobatta Santi, Arturo Santi, Giovanni Santi e Arturo Santi.

Memorial voluto da Giampaolo Bianchi anima e spirito guida della società bubbiese.

Un pubblico di oltre 200 persone (tra cui Massimo Berruti, Piero Galliano, Italo Gola) ha assistito ad una partita tra 2 quadrette: l’Araldica Castagnole (Vacchetto, Busca, Bolla, Prandi) e l’Alta Langa (Dutto, Iberto, Panuello, Molinari) che hanno dimostrato che quando si è “buoni”, si può giocare sia negli sferisteri che nelle piazze.

Scambi soprattutto tra i due capitani, Massimo (24 anni, 5 volte già finalista, con 3 scudetti conquistati) e Davide (21 anni, al suo 2º campionato in A), un campione già affermato ed uno che giorno dopo giorno si sta imponendo tra i capitani della serie A, sottolineati dagli applausi scroscianti del pubblico. Vacchetto e Dutto hanno divertito con battute e ricacci, pochi falli, anche se in una piazza…  supportati da quadrette ben amalgamate, più forte quella di Massimo rispetto a quella di Davide. 7 a 3 per Vacchetto e poi alla ripresa Dutto sale sino a 7 giochi mentre Vacchetto prima a 9, chiude a 11. Tanti i giochi lottati sino ai 40 pari. Arbitro d’eccezione: Franco Rolando, e come “segnacacce” l’ex arbitro Giancarlo Perletto.

Prossimo incontro del torneo lunedì 3 luglio, ore 21, Paolo Vacchetto contro Massimo Marcarino.

G.S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *