Home / Valle Belbo / Nizza Monferrato / Sistemate nuove telecamere e potenziata la  linea banda
Nella foto una delle videocamere con il primo cittadino di Nizza

Sistemate nuove telecamere e potenziata la  linea banda

Nizza Monferrato. Sono terminati in questi giorni i lavori di potenziamento della “banda”   presso la sala controllo della Polizia municipale per ricevere   i segnali delle videocamere posizionate nelle diverse zone della città (costo dell’intervento circa 22.000)   e nel medesimo tempo sono state sistemate le ultime che permettono la lettura delle targhe dei veicoli. In via sperimentale stanno già funzionando in attesa di completare la segnalazione con la cartellonistica, come prevede la legge. In totale si tratta di un primo investimento di euro 40.000 comprensivi di ampliamento banda e 7 nuove apparecchiature con le quali si potrà monitorare in modo più compiuto il traffico veicolare sulle vie di accesso ed uscita dalla città.   Le nuove telecamere  sono state così posizionate: incrocio piazza Garibaldi,. Corso Asti, viale Partigiani (con due obiettivi); rotonda di strada Cremosina; incrocio strada Vecchia d’Asti, via Fitteria; incrocio via Oratorio, via Don Celi; fronte (angolo adiacente parcheggio)  sede Vigili del fuoco; strada Canelli nei pressi del cavalcavia; Casa della salute. In pratica vengono lette le targhe di tutti i veicoli in transito ed in tempo reale trasmesse al cervellone centrale e segnalate automaticamente (con diversi colori) quelle non in regola: furto, mancata revisione, senza assicurazione.

“Come da programma” informa il sindaco Simone Nosenzo “stiamo investendo in sicurezza” ed i risultati si vedono. In un anno dai controlli con il “targa system mobile” in dotazione al Comando dei vigili sono stati scoperti 56 veicoli non revisionati e 16 con assicurazione scaduta; dal monitoraggio velocità in corso Acqui, in forte diminuzione le infrazioni: su 800 passaggi elevata una sola “multa”.

Il Comune è impegnato inoltre ad aumentare l’organico del Comando municipale: in questi giorni ha terminato il corso un nuovo “vigile”  ed è stata programmata una nuova assunzione, utilizzando la graduatoria del concorso di altri comuni. A questo proposito già 5 persone hanno rifiutato “di venire a Nizza a ricoprire il posto da vigile (per la cronaca con uno stipendio di circa 1.200 mensili)  con un lavoro a tempo indeterminato.

In tema di sicurezza e viabilità alcuni dati dal primo gennaio 2017: elevate sanzioni per 858 divieti di sosta così suddivise: 458 generico, 164 zona disco, 236  per occupazioni spazi disabili, carico e scarico e sosta su marciapiede; sanzionate inoltre 107 veicoli per limite di velocità che tuttavia sono in netta diminuzione “segno che i velo ok sistemati a scopo preventivo stanno danno frutti” conclude il sindaco Nosenzo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *