Si è insediato il consiglio comunale acquese, targato 5 stelle (VIDEO)

Acqui Terme. Pubblico delle grandi occasioni, con sala consiliare, tribuna e corridoio pieni di gente, per la seduta di insediamento del consiglio comunale a maggioranza Movimento 5 Stelle guidata dal sindaco Lorenzo Lucchini, giovedì 13 luglio.

Tanta la curiosità per i tanti volti meno conosciuti nel nuovo corso della politica amministrativa locale.

Tutti puntualissimi alla convocazione delle ore 21, si è dovuto attendere qualche minuto prima di iniziare per dar modo all’ex sindaco Bertero di raggiungere palazzo Levi.

Si inizia. Conduce l’assemblea il consigliere anziano, ovvero il più votato, Elena Trentin. Il segretario dott. Comaschi procede all’appello: maggioranza- Lorenzo Lucchini, Elena Trentini, Giovanni Rolando, Mauro Galleazzo, Mario Scovazzi, Giulia Cordasco, Pasquina Laperchia, Mauro Ghione, Cinzia Gramola, Mauro Benzi, Sonia Servato; opposizione- Carlo De Lorenzi, Milietta Garbarino, Enrico Bertero, Marco Protopapa, Alessandro Lelli, Renzo Zunino.

Prima della votazione l’ex sindaco Bertero chiede la parola e si augura che ci sia sempre tanta gente così ai consigli comunali, anche se la sua esperienza personale racconta di una presenza così folta solo alle sedute di insediamento. Il suo augurio è che dal consiglio esca qualcosa di positivo per città.

Il voto è unanime a favore della convalida degli eletti.

Tocca al sindaco neo eletto Lorenzo Lucchini dare il proprio saluto, che viene letto non senza emozione.

«[…] Oggi nel comune di Acqui Terme si insedia ufficialmente una nuova Amministrazione, di cui farò parte nelle vesti di sindaco.

Ricoprire oggi un ruolo così importante, date le responsabilità, la mole di lavoro da affrontare, le grandi aspettative e le contingenze diciamo non esattamente favorevoli, implica inevitabilmente una enorme pressione.

[…]

Abbiamo composto una squadra di giunta composta da persone estremamente competenti; la scelta di tecnici prevalentemente esterni al gruppo dei consiglieri ha ragioni fondate nella necessità di restare fuori da logiche legate essenzialmente al consenso, che troppo spesso hanno rappresentato un limite negli anni passati.

Io qui vi prometto che noi ce la metteremo tutta. Ci crediamo, e siamo convinti che con una indispensabile, sana e leale azione di controllo della minoranza otterremo finalmente i risultati che tutti da tempo stanno aspettando».

Dopo la lettura segue il giuramento da parte del primo cittadino che i presenti sottolineano con scroscianti e ripetuti applausi.

Si procede quindi alla surroga del consigliere Mario Scovazzi, che essendo stato scelto come assessore lascia il posto al primo dei non eletti, Adriana Falcone.

[…]

Sul punto numero tre, elezione del presidente del consiglio comunale, chiede la parola De Lorenzi, che, dopo aver fatto gli auguri alla nuova maggioranza, sottolinea che la scelta del presidente poteva essere condivisa: “Noi e Voi, contrapposti, non ci piace… ragioniamo insieme, non ci si comporti con la ragione della forza data dai numeri…”. Ma il voto, annuncia De Lorenzi, non sarà contrario.

[…] […]

 

Si passa all’elezione della commissione elettorale comunale. Vengono eletti come membri effettivi Lelli, Ghione, Laperchia; come membri supplenti Garbarino, Benzi, Rolando.

Si approvano quindi, dopo una lettura della normativa da parte del presidente dell’assemblea, i criteri per le nomine e designazioni dei rappresentanti del Comune in enti e associazioni.

L’ultimo punto è la presentazione e l’approvazione delle linee programmatiche di mandato, che vengono esposte da Lucchini.

[…]

La parola all’opposizione. Bertero dice “Non ci sentiamo di dare giudizi su questi pensierini, su queste che sono ovvietà. Mi fa piacere sentire che lavorerete nel segno della continuità con l’amministrazione precedente” ed annuncia voto di astensione.

[…] […]

Il voto sule linee programmatiche di mandato vede 11 a favore e 6 astenuti.

La seduta è tolta alle 22,37.

M.P.

La cronaca completa su L’Ancora n.29 del 23 luglio 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *