Isola straniero
Isola straniero

Con “L’Isola in Collina” Tenco rivive a Ricaldone

Gino Paoli
Gino Paoli

Ricaldone. Venerdì 21 e sabato 22 luglio, riflettori accesi su un appuntamento musicale, dedicato alla canzone d’autore, ormai storico per la provincia di Alessandria. Parliamo de “L’Isola in Collina”, festival che dal 1992 omaggia Luigi Tenco nel paese a lui più caro: Ricaldone.

La rassegna di musica d’autore, nata per ricordare la figura di Luigi Tenco proprio a Ricaldone, il paese che fu più caro al cantautore, trova continuità grazie all’impulso dell’Associazione Culturale “Luigi Tenco Ricaldone”, al patrocinio di Comune e Regione e all’indispensabile supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Fondazione Piemonte dal Vivo.

Tanti, e prestigiosi, negli anni, gli artisti che hanno calcato il palcoscenico allestito nell’area della Cantina Tre Secoli: da Ivano Fossati a Edoardo Bennato, da Francesco De Gregori a Samuele Bersani, passando per Jannacci, Finardi, Vecchioni, Silvestri, Ruggeri, i Negrita, gli Yo Yo Mundi, tanto per citarne solo alcuni.

L’edizione del 2017, presentata ufficialmente lunedì 17 luglio in sinergia con la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, è ancora più speciale, in quanto quest’anno ricorre il 50° anniversario della morte di Luigi Tenco, vedrà l’esibizione di artisti completamente diversi fra loro.

L’appuntamento è sulla “terrazza dei Bianchi”, e la prima serata, venerdì 21 luglio (ingresso: 12 euro, sono disponibili 1200 posti in piedi), sarà all’insegna dell’alternative rock, anche se è difficile confinare in una definizione la musica de Lo Straniero, band acquese in grande ascesa nel panorama nazionale, che si segnala per le sue sonorità variegate, capaci di attingere da più generi musicali.

Marlene Kuntz
Marlene Kuntz

A seguire, saliranno sul palco i Marlene Kuntz, band piemontese che, formata alla fine degli anni Ottanta, è diventata una delle più affermate realtà nel panorama rock italiano, con i suoi live quasi sempre “sold out”.

Sabato 22 luglio il momento culminante della manifestazione, con il secondo concerto (ingresso: 18 euro, disponibili 800 posti a sedere), che riporterà per la terza volta sul palcoscenico ricaldonese il grande Gino Paoli, artista profondamente legato tanto alla figura di Luigi Tenco quanto al palco de “L’Isola in Collina”, che per l’occasione sarà accompagnato dal suo Trio Jazz, formato da Roberto Pasqualini (batteria), Rosario Bonaccorso (contrabbasso), Roberto Tarenzi (pianoforte) e, eccezionalmente, in un ensemble formato per l’occasione, dall’Orchestra Classica di Alessandria diretta da Stefano Fonzi.

Ovviamente, tutti gli artisti eseguiranno per l’occasione almeno un pezzo tratto dal repertorio di Luigi Tenco, secondo una consolidata tradizione della rassegna ricaldonese.

L’inizio dei concerti sarà, in entrambi i giorni, alle 21,30.  Durante la manifestazione sarà attivo un servizio bar e ristorazione.

Ma gli appuntamenti da ricordare non finiscono qui: infatti nel pomeriggio del 22 luglio, al museo Tenco (che in occasione de “L’Isola in Collina” resterà aperto e visitabile), sarà allestito un servizio filatelico temporaneo con annullo speciale di Poste Italiane dedicato all’evento.

Inoltre, nel corso della due giorni musicale si potrà inoltre sostenere la “Missione Saida onlus”, e il progetto “Ninos Especiales” con donazioni e adozioni a distanza.

One comment

  1. Luisella formentin

    Io c ero ieri sera ho visitato il museo sono andata al cimitero a visitare la tomba di tenco ho comperato del buon vino alla cantina di ricaldone ho cenato bene alla prolorco e ho ascoltatoo con piacere e anche con un po di commozione Gino Paoli. Ho trascorso una bella giornata rilassante e devo fare i complimenti alla gente di questo piccolo paese cperche sono stati bravi bravi in tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *