Home / Sport / Calcio / Calcio Coppa Piemonte: la Santostefanese passa il turno
calcio, Acqui Fc - Santostefanese

Calcio Coppa Piemonte: la Santostefanese passa il turno

Acqui Fc 0 – Santostefanese 1

Acqui Terme. La Santostefanese vince e passa il turno. I ragazzi di Massimo Robiglio espugnano l’Ottolenghi nel terzo e ultimo match del girone di Coppa Piemonte (giocato mercoledì 13 settembre), e chiudono dunque a punteggio pieno. Finisce 1-0, al termine di novanta minuti poco significativi sul piano strettamente tecnico, non tanto per l’impegno delle due squadre (non strenuo, ma sufficiente), quanto per l’ampio turnover a cui entrambi gli allenatori hanno fatto ricorso.

La decisione della FIGC di non premiare più la vincitrice della competizione con la promozione in categoria superiore non si è dimostrata una grande idea ha finito col togliere centralità alla Coppa e ridurne il tasso tecnico. Tanti i giovani in campo, da una parte e dall’altra, in una partita che si è accesa di tanto in tanto con qualche cambio di ritmo e, nel finale, anche con un po’ di nervosismo.

L’Acqui ha provato a fare la partita: per un’ora almeno ha mantenuto l’iniziativa e si è fatto vedere più volte dalle parti di Favarin, ma quasi mai con precisione. Nel primo tempo segnaliamo un paio di iniziative del giovane Rossini, un tiro di Mirone contrato e, sull’altro fronte, un colpo di testa in tuffo di Marchisio a lato. Al 35º, brivido per un atterramento di Dispenza al limite dell’area: l’arbitro Verdese estrae il rosso e lo mostra ad Acossi. Poi si rende conto di aver sbagliato cartellino, si scusa e corregge col giallo.

Al 40º l’Acqui ha l’occasione più nitida per passare: Mirone in azione caparbia entra in area da sinistra e viene toccato da un difensore. Per l’arbitro è rigore (difficile dirlo dalle tribune), ma dagli undici metri lo stesso Mirone calcia angolato ma troppo debole, e Favarin con un tuffo alla propria destra riesce a respingere. Molte le proteste della Santostefanese, che riteneva che il gioco dovesse essere fermato prima per un infortunio occorso a Labate, che resta a terra e deve essere sostituito.

La ripresa, specie dopo l’inizio della girandola di cambi, è meno significativa. Col passare dei minuti però cresce un certo nervosismo e non mancano alcuni contatti maligni fra i giocatori. Nel finale, Merlo concede qualche minuto al terzo portiere Gastaldo (che però, come accadde anni fa a Di Fusco nel Napoli, entra da centravanti, al posto del giovane Rossini), e al 35º la Santostefanese segna il gol vincente con Dispenza, che su un capovolgimento di fronte riceve un passaggio filtrante per vie centrali, si invola e batte Rovera in uscita. La qualificazione ormai è una partita chiusa, ma nonostante tutto il finale è nervoso: qualche scorrettezza di troppo alza la temperatura in campo e a farne le spese è Rondinelli, espulso al 45º su segnalazione del guardalinee per avere colpito un avversario a palla lontana. Il triplice fischio di Verdese è un sollievo per tutti.

Acqui: Rovera, Pizzorno, Mirone, Acossi, De Bernardi, Morabito (30º st Cocco), Roveta (25º st Rondinelli), Lovisolo (18º st Motta), Rossini, Campazzo, Viazzi (35º st Gastaldo). A disp.: Piccione, Massaro, Perelli. All.: Art.Merlo

Santostefanese: Favarin. Labate (42º pt La Grasta), Giudice, Ghione, Chiarlo, D.Conti, Becolli (20º st N.Conti), Meda, Marchisio (33º st Rossi), Dispenza, Balestrieri. A disp.: Ciriotti, Merlano, Grimaldi, Treffer. All.: Robiglio.

M.Pr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *