Home / Sport / Altri sport / Pallapugno: Bubbio vince l’ultima dei playoff, ma la gara che conta sarà lunedì 18
Pallapugno: Bubbio e Santostefanese

Pallapugno: Bubbio vince l’ultima dei playoff, ma la gara che conta sarà lunedì 18

Bioecoshop Bubbio 11 – 958 S.Stefano Belbo 6

L’ultima giornata di ritorno dei playoff (giovedì 14 settembre) mette di fronte, a Monastero Bormida, il Bubbio di Roberto Corino e la 958 S Stefano Belbo di capitan Massimo Marcarino, per un match che dal punto di vista del risultato e della classifica finale non ha nulla da dire: i locali anche in caso di vittoria non avrebbero migliorato la loro posizione ossia la sesta, mentre gli ospiti  erano già certi del quinto posto. Gara quindi che aveva un valore simbolico, poco più di un allenamento; finisce col successo del Bubbio per 11-6, ma per i tifosi è stato solo “l’aperitivo”: Corino e Marcarino, infatti, si ritroveranno lunedì 18 settembre alle ore 21 per la gara ad eliminazione diretta che vale la semifinale.

Pallapugno Bubbio: consegna della targa a Roberto CorinoPrima dell’inizio del match il Bubbio ha premiato il campione di Corneliano Roberto Corino per la professionalità, i successi della sua carriera e per l’anno trascorso assieme: «Bubbio e i suoi tifosi salutano Capitano Corino, il Capitano con più vittorie e più partite disputate in Serie A della storia. 661 volte Capitano… orgogliosi di aver fatto parte della tua brillante carriera».

Pallapugno Bubbio: consegna della targa a Roberto CorinoCorino in campo con al suo fianco Boffa e sulla linea dei terzini al muro Vincenti e al largo il giovano indiano Gurcan; gli ospiti di Alberto Bellanti tengono a riposo Nimot e schierano Gazzano al largo e Cocino al muro con Giampaolo vicino a Marcarino.

Tra i locali Ghigliazza ha variato molto l’assetto di squadra e sul 6-2 ha fatto entrare Drocco da “spalla” per il giovane Gurcan, con spostamento di Boffa al muro, e  lo stesso Gurcan che  è rientrato dopo l’8-5 prendendo il posto di Boffa (fastidio muscolare) con Vincenti scalato al muro

Il Bubbio parte forte, si porta sul 3-0 con primo gioco risolto sul 40-40 alla doppia caccia, 2-0 a 15 e 3-0 a 30, Marcarino si sblocca con l’1-3 a 15 ma ancora un Corino deciso e convinto fa 4-1 a 30 con chiusura di Gurcan e allunga sino al 6-1. La 958 segna il 2-6 a zero, quindi ancora un gioco per parte per arrivare al riposo sul 7-3 delle 22,20.

La ripresa vede gli ospiti lievemente  più calati nel match: 4-7 a zero, poi ancora a zero l’8-4 locale, ancora un gioco 958 a 30 ma Corino insiste, preme e da forza al pallone, ottenendo il 9-5 alla caccia unica e l’11-6 finale quando l’orologio segna le 23,30.

Per quanto riguarda il mercato si può dare quasi per certo l’accordo tra la Merlese e il battitore attualmente alla 958 Massimo Marcarino; al suo fianco dovrebbe giocare Re, attualmente all’Alta Langa. Ai cordini difficile l’approdo di uno tra Nimot e Vincenti anche se voluti e stimati  da Marcarino: più facile invece l’usato di casa ossia i terzini attuali Lingua e Ascheri che nell’ultima stagione ha giocato nella seconda squadra della Merlese in c1.

Movimento anche per quando concerne i direttori tecnici con l’attuale della 958 Alberto Bellanti dato per certo all’Araldica Pro Spigno voce che viene confermata anche dal presidente spignese Traversa.

E.M.

***

Riepilogo

L’ultima giornata dei play-off di Serie A Trofeo Araldica non ha cambiato la posizione in classifica delle sei squadre. L’Araldica Castagnole Lanze di Massimo Vacchetto, l’Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo di Federico Raviola e la Torronalba Canalese di Bruno Campagno chiudono nelle prime tre posizioni e vanno direttamente in semifinale.
La Clinica Tealdo Scotta Alta Langa di Davide Dutto, quarta, affronterà mercoledì 20 settembre la vincente dello spareggio per il primo posto dei play-out, tra la Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese di Andrea Pettavino e l’Egea Cortemilia di Enrico Parussa, in programma domenica 17 settembre, alle 20.30, a Canale.
La 958 Santero Santo Stefano Belbo di Massimo Marcarino e la Bioecoshop Bubbio di Roberto Corino, rispettivamente quinta e sesta, si affronteranno nell’altro spareggio “secco” d’ammissione alla semifinale, in programma lunedì 18 settembre a Santo Stefano Belbo. Le due vincenti si sfideranno domenica 24 settembre nell’ultimo spareggio che definirà la quarta semifinalista, che affronterà l’Araldica Castagnole Lanze, mentre nell’altra semifinale si sfideranno l’Acqua S.Bernardo Bre Banca Cuneo e la Torronalba Canalese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *