Home / Appuntamenti / Presentazione del libro “Limi­ti” di Roberto Bruzzone e Federico Blanc
Roberto Bruzzone e Vittorio Brumotti
Roberto Bruzzone e Vittorio Brumotti

Presentazione del libro “Limi­ti” di Roberto Bruzzone e Federico Blanc

Ovada. Sabato 30 settem­bre, presso l’impianto polispor­tivo del Geirino, “Ovada in movimento”. Un evento sportivo e culturale dove si potrà vedere e provare molti sport, musica dal vivo ed espositori di prodotti della zona.

Dalle ore 14 arrampicata, e-bike, tennis ta­volo, yoga, sitting volley, ballo, musica dal vivo di Muda e Eti­ca Sterile.

Esposizione di prodotti tipici locali, in collaborazione con la Civica Scuola di Musica “Anto­nio Rebora”,  che intratterà gli intervenuti con la  musica cura­ta dai suoi allievi.

Alle ore 21,30 presentazione  del libro «“Limiti”. Cronaca rifles­sa di un viaggio “gamba in spalla”», di Roberto Bruzzone e Federico Blanc.

La presentazione si svolge nell’ambito di “Ovada in movi­mento”, tra sport e cultura. Evento organizzato da Natura­bile ed il Consorzio dei Servizi Sportivi; con il patrocinio del Comune di Ovada e della Bi­blioteca Civica,  per la XXI rassegna di “Incontri d’autore”.

Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il cam­minatore con la “gamba in spalla”, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha per­so una gamba. Ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo, attraversando interi territori internazionali.

Al rientro dalla sua ultima av­ventura – 2.000 chilometri di strade e sentieri sudamericani sulle tracce degli Incas, tra Perù e Bolivia – ha mostrato il suo diario di viaggio all’amico Federico Blanc, anch’egli para­tleta. Ed insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui  raccontano in modo pragmatico e non re­torico come un disabile, pur fa­ticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappro­priarsi della propria vita e con­tagiare il prossimo con il suo entusiasmo. Un libro che, par­lando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla diffe­renza che passa fra vivere e sopravvivere.

Roberto Bruzzone, premiato con l’Ancora d’argento nel 2007 allo Splendor quale “Ovadese dell’Anno”, è nato nel 1978 ad Ovada. Dopo aver su­bìto l’amputazione della gamba destra, ha scalato il Gran Para­diso (due volte), il Kilimangiaro e l’Aconcagua e ha attraversa­to, tra l’altro, la Spagna lungo il Camino di Santiago di Compo­stela, la Corsica, il deserto del Namib e le Ande, da Lima a Tiahuanaco.

La sua storia e le sue impre­se stanno suscitando una cre­scente attenzione da parte dei media: Roberto  è stato più volte ospite della trasmissione di Licia Colò “Il mondo insie­me” ed a lui è stata dedicata una seguitissima puntata di “Invincibili”, la serie condotta da Marco Berry in onda su Ita­lia 1. Il suo sito è Robydamat­ti.it.

Federico Blanc è nato nel 1976 a Pinerolo (TO), è inge­gnere edile e architetto. Nel 2007, in seguito a un incidente in parapendio, contrae un’infe­zione che lo costringerà nel 2012 all’amputazione transfe­morale della gamba destra. Nel 2015 ha conosciuto il Sit­ting Volley, la pallavolo per di­sabili, e nel luglio 2016 è di­ventato capitano della Nazio­nale italiana.

Vive a Ravenna con la mo­glie e due figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *