Home / Acquese / A Bergamasco torna la fiera del tartufo

A Bergamasco torna la fiera del tartufo

Bergamasco. Ottobre: è tempo di tartufi, e di fiere. L’appuntamento più importante, sul territorio, è quello in programma a Bergamasco, dove sabato 8 e domenica 9 ottobre a partire dalle ore 10, si svolgerà la diciannovesima edizione della “Fiera regionale del Tartufo”, evento fra i più attesi per gli appassionati di gastronomia del Basso Piemonte.

Anche quest’anno il Comune ha fatto il possibile per dare vita a un programma ampio e variegato, e oltre alla parte prettamente gastronomico-fieristica, saranno molti i momenti in grado di attrarre visitatori.

Ampio e articolato il programma che prevede sabato una mostra personale del pittore Giovanni Cibabene dal titolo “Bergamasco in festa”, che si svolgerà presso l’aula consiliare del Comune, e la presentazione dei vini partecipanti alla rassegna enologica regionale “Vini di Bergamasco e paesi limitrofi”, e a partire dalle 20,30, in piazza Repubblica, un concerto della banda di Giano dell’Umbria.

La festa vera e propria è in programma domenica 8, con la tradizionale esposizione delle trifole in piazza della Repubblica a partire dalle 10, e poi tanti momenti di intrattenimento: dagli spettacoli del gruppo musicale Magister Band e dei “Lemon Karaoke” (dalle 10 alle 17), alla esibizione equestre del Traditional Ranch, in programma fra le 10 e le 12 al campo sportivo di S.Pietro, e poi ancora la proclamazione dei vincitori della rassegna enologica,  il secondo concerto della banda musicale di Giano dell’Umbria, la ricerca simulata con cani da tartufo (dalle 15 alle 16 nell’area di San Pietro, in palio c’è lo “Sapen d’or du trifulau d’Bergamas”, e l’esibizione degli sbandieratori e musici di Costigliole d’Asti (dalle 15,30 alle 16,30 per le vie di Bergamasco e di piazza San Pietro).

E poi, i tartufi. La premiazione dei trifolau partecipanti, come sempre presentata da Vincenzo Barberis, è in programma per le 12,30 in piazza Repubblica; nella stessa piazza, alle 16,30, è invece in programma l’estrazione dei numeri vincenti della terza edizione della “Lotteria del Tartufo”: basta comprare un biglietto (3 euro, si vendono il giorno della fiera in Comune e alla Pro Loco), e si possono vincere premi di grande spessore: per i primi due estratti, un tartufo bianco, per il terzo e il quarto, invece, dei buoni benzina.

E per i ghiottoni? Si pranza a base di tartufo in locali convenzionati (agriturismo “Amarant” a Bergamasco e ristorante “Da Tunon”, nella vicina Oviglio), ma per chi non ha tempo o semplicemente preferisce fermarsi sulla fiera, il Circolo Acli, la Soms Acsi e la Pro Loco di Bergamasco serviranno piatti veloci al tartufo negli spazi allestiti rispettivamente in via Cavallotti, via Dante, piazza Repubblica e corso IV Novembre. Non resta che… verificare di persona la qualità dell’annata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *