Si rinnova la fe­sta della Ma­donna della Sa­lute

Ovada. Si rinnova anche quest’anno, presso l’Oratorio della SS. Annunziata di via San Paolo, l’antica devozione per la Madonna della Salute, mediante un Triduo di preparazione ed una solenne Celebrazione Eucaristica.

“La tradizione, avviatasi ver­so la fine del sec. XVIII, si era interrotta negli anni ‘60 del se­colo scorso, quando il cappel­lano don Luigi Piana si era riti­rato per anzianità.

I Confratelli ne hanno voluto la ripresa alcuni anni fa, in ac­cordo con il Parroco, perchè questo particolare attributo del­la Madonna ha sempre rappre­sentato per gli ovadesi un so­stegno nelle malattie fisiche e nei bisogni della vita quotidia­na ma anche, e soprattutto, un importante rifugio e conforto nelle sofferenze dello spirito. Non dimenticando che l’espressione “salute” è sinoni­mo di “salvezza” e pertanto di “salvezza dell’anima”.

Ci piace anche ricordare, per una sorta di curiosità storica, che il 20 settembre del 1860 Antonia Marchelli, sorella del garibaldino Bartolomeo, ordi­nava un Triduo proprio alla Ma­donna della Salute “pel suo fratello che trovasi alla guerra”, impegnato cioè nella famosa spedizione dei Mille.

Quest’anno le celebrazioni in Oratorio avranno il seguente svolgimento: Triduo di prepara­zione il 3, 4, 5 ottobre alle ore 20,45 con recita del Santo Ro­sario e Adorazione Eucaristica.

Il 6 ottobre, festa della Ma­donna della Salute,  S. Messa alle ore 8,30 mentre alle 17,30 verrà celebrata la Messa So­lenne con la partecipazione della Cantoria Parrocchiale di Rossiglione Inferiore.

Per solennizzare maggior­mente la festività, sabato 7 ot­tobre, alle ore 20.45, si terrà un concerto del Gruppo Vocale Tiglitese, diretto da Claudio Martini e Giovanna Parodi, con la partecipazione del coro Cum Jubilo diretto da Francesco Caneva. Si esibiranno  anche la soprano Valentina Porched­du e l’organista Alessandro Mi­netti.

Come si può intuire, sarà una serata molto importante dedi­cata interamente al bel canto ed alla musica, impreziosita dalla bravura ormai conosciuta dei concertisti. Tutto questo per rendere omaggio a Maria ,a cui tutto l’Oratorio è dedicato.

I Confratelli della SS. Annun­ziata invitano pertanto tutti i fe­deli a partecipare numerosi per rendere omaggio a Maria, qui festeggiata sotto il titolo della Madonna della  Salute, per continuare a testimoniare quel­la fede fondata sul Vangelo  tramandataci dai nostri avi e che deve  essere di esempio alle nuove generazioni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *