Mombaldone, tradizionale fiera del montone grasso

Mombaldone. Sabato 7 ottobre  tradizionale “Fiera del Montone Grasso”, organizzata dal Comune in collaborazione con la Pro Loco (che cura il tipico pranzo in fiera), l’APA (Associazione provinciale allevatori) e con il patrocinio di Provincia di Asti e Regione Piemonte. La manifestazione, ultrasecolare,  è un grande appuntamento per gli abitanti della Langa Astigiana e delle valli Bormida, unica nel suo genere, non solo in zona, e consente di fare il punto sull’annata agricola.

«La Fiera di Mombaldone – spiega il sindaco dott. Giorgio Bonelli, veterinario dell’Asl –   era una delle ultime della zona ed i contadini cercavano di effettuare ancora un po’ di mercato con i loro prodotti per poter racimolare un po’ di sostentamento per l’inverno. Cercheremo così di proporre i prodotti del nostro territorio e i capi degli allevamenti da cui questi prodotti derivano. Prodotti che sono radicati nelle tradizioni delle nostre zone e costituiscono le fondamenta del nostro modo di vivere. Direi che è importante conoscere quali sono le nostre radici, quali sono le nostre tradizioni per capire quali sono le nostre origini. Questo, in particolar modo, lo dobbiamo nei confronti delle nuove generazioni per cui abbiamo il dovere di far conoscere qual era la vita nei tempi passati nel nostro territorio. Qualcuno ha detto: “Per capire dove andiamo dobbiamo sapere da dove veniamo”. Ed è così che alla fiera saranno esposti capi bovini della pregiata razza piemontese, capi allevati nelle nostre zone e da cui si riforniscono le macellerie della nostra zona; capi ovi-caprini dalla cui mungitura prende corpo la pregiata Robiola di Roccaverano dop; ed ancora animali di bassa corte come galline, oche e tacchini. Tutti animali allevati nei nostri allevamenti che ci danno le più alte garanzie sanitarie di benessere animale e di salubrità dei prodotti derivati».

Il programma: ore 8,30: assegnazione spazi bestiame, esposizione macchine agricole e operatrici, trattori d’epoca, dimostrazione combinata taglio-spacca legna, prova in campo con trattore. Banchi vari e dei prodotti tipici del territorio. Ore 9,30: apertura fiera con esposizione di ovi/caprini, bovini di razze pregiate, cavalli, asini e avicoli ornamentali. Ore 12: Premiazione dei migliori capi: montone, ariete e pecora di Langa, capra e becco di Roccaverano. Ore 13: Pranzo in fiera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *