Aureliano Galeazzo

Aureliano Galeazzo assolto dall’accusa di abuso d’ufficio

Acqui Terme. Aureliano Galeazzo, ex sindaco di Alice Bel Colle, nonché capogruppo del centrosinistra in seno al consiglio comunale acquese, con l’amministrazione Bertero, è stato assolto con formula piena dalla Corte d’Appello di Torino.  Il che significa che è stata completamente ribaltata la sentenza dei giudici del Tribunale di Alessandria che nel mese di marzo dello scorso anno lo aveva condannato a otto mesi per abuso d’ufficio. Una condanna che, di fatto, spinse Aureliano Galeazzo a dimettersi dal consiglio comunale acquese. «Un atto dovuto» disse Galeazzo, in lacrime, quel giorno, attorniato da tutti i consiglieri, compresi quelli di maggioranza che gli espressero solidarietà, e ora ecco l’epilogo di questa vicenda. La sentenza del Tribunale della Corte d’Appello di Torino è della settimana scorsa.

«Sono chiaramente sollevato – dice oggi Aureliano Galeazzo – non ho mai perso la fiducia nella giustizia e sapevo che la verità sarebbe venuta fuori in tutta la sua chiarezza». I fatti di cui era accusato risalgono al 2011, quando un controllo dell’Arpa fece scattare la denuncia. A Galeazzo venne contestato l’abuso d’ufficio perché avrebbe portato indebito vantaggio alle cantine consentendo loro di scaricare nel depuratore. «Ma io agivo in base alla convenzione e, al massimo, nell’interesse di una comunità che ha nella viticoltura l’unica fonte economica» spiega Galeazzo, che ha visto cadere in prescrizione anche l’altro reato contestato, il «getto pericoloso di cose».  Il nocciolo della questione starebbe nell’aver concesso a due cantine del paese di scaricare nel depuratore, e da lì nel rio Medrio, i reflui di lavorazione nel periodo della vendemmia. Il risultato: dal rio arrivavano miasmi. E questo perché, secondo l’accusa, l’impianto era insufficiente a smaltire adeguatamente tutti i liquidi nel periodo di sovrabbondanza.  Una tesi questa completamente ribaltata dagli avvocati Luisella Pesce del Foro di Asti e Daniela Giraud e Fabrizio Mignano del foro di Alessandria, a difesa di Galeazzo. «Dopo tutta l’amarezza di questo ultimo anno e mezzo mi reputo soddisfatto» conclude Galeazzo e sono in molti quelli che ora lo vorrebbero vedere tornare in politica. «Non lo so ci devo pensare. Ora mi godo il momento. Poi vedremo».

Gi. Gal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *