Home / Acquese / A Bistagno il giornalista Magdi Cristiano Allam

A Bistagno il giornalista Magdi Cristiano Allam

Libro dal titolo Maometto e il suo AllahBistagno. Il giornalista Magdi Cristiano Allam sarà ospite d’onore, nella serata di giovedì 9 novembre, alla Soms di Bistagno. Allam presenterà il suo libro “Maometto e il suo Allah”. La presentazione comincerà alle ore 21.

Magdi Cristiano Allam, è nato a Il Cairo (22 aprile 1952), è un giornalista, politico e scrittore egiziano naturalizzato italiano. Per volontà della madre Safeya, che lavorava come baby sitter per una famiglia italiana, studiò presso il collegio cattolico delle suore comboniane al Cairo. Dal 1962 fino al 1970 proseguì i suoi studi in un collegio salesiano guidato da don Carlo Moroni.

Imparò la lingua italiana e acquistò familiarità con la cultura italiana e occidentale e con la religione cattolica (pur non essendo ancora battezzato). A vent’anni (1972) ottiene una borsa di studio indetta dal governo italiano e si trasferisce in Italia. Si laurea in sociologia all’Università La Sapienza di Roma. Allam ha tre figli: Davide avuto dalla moglie Valentina Colombo, Sofia ed Alessandro nati dal precedente matrimonio. La carriera giornalistica di Magdi Allam è iniziata nei primi anni ottanta. Si è occupato da subito di tematiche legate al Vicino Oriente e ai rapporti tra questo e l’Occidente. Dopo avere collaborato con i quotidiani Il Manifesto e con l’agenzia di stampa «Quotidiani Associati», dove scrive articoli di politica internazionale, entra a La Repubblica. Va al Corriere della Sera, firma il suo ultimo articolo per il quotidiano di via Solferino il 30 novembre 2008. Dal 2009 ha iniziato una collaborazione con Libero Quotidiano. Dal 2011 ad oggi lavora come editorialista de Il Giornale. Le sue posizioni severamente critiche sul mondo islamico  gli hanno procurato critiche ma anche consensi. I suoi ammiratori lo citavano spesso come modello di musulmano moderato e di arabo perfettamente integrato nel mondo, nella cultura e nel sistema di valori propri dell’Occidente; per i suoi detrattori si tratta invece di un personaggio inattendibile, che diffonde odio e sospetti.

Il 22 marzo 2008, durante la veglia pasquale, Magdi Cristiano Allam formalizzò la sua conversione al Cattolicesimo ricevendo in San Pietro in Vaticano da Benedetto XVI, battesimo, cresima ed eucaristia in soluzione unica. Eletto al parlamento Europeo con l’UDC. Nel 2014 aderisce a Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale. Nel 2015 si dimette dall’ufficio di presidenza del partito. Alle europee del maggio 2014 non è stato rieletto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *