AppuntamentiCairo M.tteMostre

“Arcaico contemporaneo” di “MaMa”

Cairo M.tte. Si è inaugurata sabato 11 novembre alle ore 18 a Palazzo di Città, con la performance “Naturalborder”, la personale “Arcaico contemporaneo” di MaMa, Massimiliano Marchetti. La mostra proseguirà fino al 26 novembre con orario dalle 16 alle 19, sabato e domenica anche dalle 10 alle 12,30. L’ingresso è libero.

Massimiliano Marchetti, in arte “Mama”, è nato a Savona nel 1970. Ha conseguito il Diploma di Maestro d’Arte presso l’Istituto Iona Ottolenghi di Acqui Terme (Al) e la Maturità Artistica a Genova presso il Liceo Artistico Paul Klee. Laureato in “pittura” all’Accademia di Belle Arti di Venezia nel 1995 con una tesi sulla storia dell’Arte dal titolo “NOVITAS”. Ha vinto una borsa di studio per la specializzazione in “Illustrazione digitale” presso l’Accademia di Comunicazione di Milano. Ha lavorato come Grafico e Sound Designer alla “Web- Agency Drake” di Milano. Come Dj e Programmatore Radiofonico ha collaborato con “Radio Sherwwood” di Padova . Ha collaborato, come critico musicale, con la Rivista di Musica-Arte-Cinema “Rockerilla”. E’ attivo come DJ performer col nome di “Foxsound” .

Da parecchi anni oltre che la pittura pratica anche l’attività di ceramista realizzando le proprie opere presso lo studio-laboratorio dello scultore Ylli Plaka. Utilizzando le infinite possibilità plastiche e coloristiche della ceramica, Massimiliano Marchetti sta conducendo una interessante ricerca sul tema “Arcaico Contemporaneo”, ampiamente trattato nella monografia del critico d’arte Vittorio Amedeo Sacco, in cui spiega in sintesi come l’dea di contemporaneo non sia altro che una espressione del l’attività umana, artistica nel nostro caso, che si manifesta nello stesso momento in cui essa è già passata. Anche il concetto di arcaico, cioè passato da moltissimo tempo, può essere definito come una azione artistica che “allora” era contemporanea e che ineluttabilmente si scontra – incontra col contemporaneo attuale. Tanto che segni, colori e superfici, nella mente dell’Artista, possono essere riaffioramenti di esperienze ancestrali.

Ha tenuto molte mostre sia personali che collettive presso Gallerie importanti ed Enti Pubblici.

Nell’ottobre del 2017, in occasione del 500mo anniversario della Riforma di Lutero, Massimiliano Marchetti è stato scelto per l’evento espositivo nel loggiato del Seminario Minore Cattedrale di Santa Maria di Acqui Terme sul tema del “Dialogo” come strumento per passare dal conflitto all’inclusione.

Le sue opere che sembrano arrivare da un tempo lontano, arcaico, – scrive di MaMa Walter Baglietto, delegato vescovile Polo Culturale Diocesi di Acqui – in realtà portano chi le osserva all’essenziale del nostro futuro. Con le forme degli elementi, i tratti decorativi e i colori ciascuno è portato ad un viaggio spirituale introspettivo sino alle origini, nell’intimo spirituale della propria coscienza e li ritrovare quella dimensione spirituale che tutti inconsapevolmente abbiamo. Lasciarsi interpellare dalle sue opere ed entrare in dialogo con l’intimo di noi stessi per riconquistare la capacità, oggi sempre più difficile, di entrare in dialogo con gli altri e con l’Altro. Altro che ciascuno declina secondo la propria storia personale e la propria cultura; e questo è possibile proprio grazie alle opere di questo straordinario artista.”

Abita e lavora a Genova Boccadasse Via G.Berretta, 5/2 – Tel 010 8694201 e a Cairo Montenotte – Via Apollo Sanguinetti,32 Tel. 019 500149 –

Studio Vico Stallani Cairo Montenotte – Email : foxmusica@libero.it

Opere consultabili presso il sito: Galleria Le Tracce di Roberto Abbona – Genova. SDV

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close