Tartufi

“Ovada: vino e tartufi” nel cen­tro storico

Ovada. Vino e tartufi do­menica 19 novembre, nel centro storico cittadino.

 “Ovada vino e tartufi” 2017 giunge quest’anno alla sua ottava edi­zione.

La manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Ovada e del Monferrato Ovadese, con la collaborazione dell’Enoteca Regionale di via Torino ed il patrocinio del Comune, si arricchisce anche quest’anno di numerosi eventi legati ai due prodotti principe del territorio: il Dolcetto di Ova­da (docg e doc) ed il tartufo bianco.

Una ventina i produttori vitivini­coli, che anche quest’anno hanno aderito all’evento, che rappresenta un raro ma impor­tante momento di contatto e di confronto diretto con il pubbli­co. Durante la giornata festiva, all’interno dei cortili e sotto i porticati più caratteristici del centro storico (specialmente via San Paolo), i produttori at­tendono i visitatori che avranno la possibilità, acquistando il bicchiere della manifestazione, di degustare la migliore produ­zione vitivinicola della zona. 

E legato alla zona ovadese è anche l’altro protagonista dell’evento novembrino: il tartufo bianco, il “tuber magnatum pico”, anche se quest’annata, a causa della prolungata siccità, non è certo delle migliori, un po’ come è successo per i funghi. In ogni caso, nella suggestiva cor­nice della Loggia di San Seba­stiano, i trifolau nostrani espor­ranno i loro profumatissimi tar­tufi bianchi.

 Anche quest’anno si svolgerà il “concorso del tartufo ovade­se”, riservato esclusivamente ai tartufai ammessi alla Mostra del tartufo. I tartufi dovranno avere un peso minimo di 100 grammi e verranno giudicati da apposita giuria che ne valuterà il profumo, la forma, il colore, la dimensione e tutti gli ele­menti atti a distinguere qualita­tivamente il tartufo. La giuria esaminerà i tartufi in concorso tra le ore 9 e le 10,30.

Piazza San Domenico ospiterà  un mercato di prodotti ti­pici locali: formaggi, marmella­te, sciroppi di frutta, salumi, miele e cioccolato.

Nelle piazze del centro città diversi punti di ristoro, con gustosi piatti tipici: farina­ta, agnolotti arrostiti, frittelle ed altro ancora.

Quest’anno poi i visi­tatori “stranieri” potranno sco­prire gli angoli più caratteristici e nascosti della cittadina, a bordo di belle carrozze trainate da cavalli.

Come sempre, anche per i più piccoli sono previsti momenti di svago: in piazza Garibaldi sarà allestita una zona per intratte­nere i bambini con uno scivolo gonfiabile.

Negozi aperti con vetrine a tema in tutto il centro storico.

Partecipano all’evento una ventina di produttori vitivinicoli: Castello di Grillano, Cascina San Martino e Rossi Contini di Ovada; Cascina Gentile di Ca­priata; Scarsi Carlo Alberto di Carpeneto; Tenuta Elena e Le tre colline di Cassinelle; La Valletta di Cremolino; La Ghe­ra di Molare; Cavelli Davide di Prasco; La Piria, Facchino Vini e Badino Paola di Rocca Gri­malda; Pesce Federico, Gandi­no Fabrizio,  Cantine Rasore e Distilleria Gualco di Silvano; Cascina Boccaccio, Cà Bensi, Ferrari Giorgio e Rava Riccardo di Tagliolo; Consorzio di tutela dell’Ovada docg.

Produttori agricoli partecipanti all’evento del 19 novembre: Cascina Isi­dora (formaggi di capra); Pro­fumo di cioccolato (cioccolato di qualità); Lavagè (formaggi vaccini); Cascina Leveratta, (formaggi del Parco Capanne); Salumificio Moglietta (salumi); Sapori di Sicilia (specialità sici­liane); Giglio Franco (miele e prodotti di cera).

Red. Ov.                                                                                                                                                                          

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.