Diocesi

Proseguono i momenti per ricordare la dedicazione della cattedrale

Acqui Terme. Proseguono le celebrazioni per i 950 anni della dedicazione della cattedrale acquese. Numerosi momenti di grande interesse culturale e religioso si sono svolti nella settimana appena trascorsa. Sabato 11 novembre nel salone San Guido si è tenuta una giornata di studi, promossa dalla sezione “Statiella” dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri. Tanti specialisti della ricerca locale, della Soprintendenza e dell’Università, si sono alternati negli interventi incentrati sulla cattedrale e il suo cantiere del secolo XI. Nel pomeriggio ed alla sera della stessa giornata la pastorale giovanile ha vissuto forti momenti di riflessione, prima all’Istituto Santo Spirito poi al teatro Ariston. Domenica 12 la santa messa in cattedrale è stata celebrata dall’arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia, mentre lunedì 13 l Santa Messa nella giornata de4lle dedicazione è stata celebrata in cripta dal vescovo diocesano mons. Pier giorgio Micchiardi. Da ricordare ancora che sabato 18 all’Hotel Nuove Terme si terrà la premiazione del Concorso sulla Cattedrale per le scuole secondarie di II grado e per neo laureati.

Quindi si arriva al momento clou di questo mese di novembre dedicato ai 950 anni della dedicazione della cattedrale: domenica 19 alle ore 15,30, in cattedrale, solenne celebrazione presieduta da Sua Eminenza cardinal Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, e concelebrata da mons. Vittorio Viola, vescovo di Tortona, e mons. Pier Giorgio Micchiardi, vescovo di Acqui.

M.P.

Giubileo della Cattedrale: indulgenza plenaria

La Penitenzieria Apostolica, a nome di Papa Francesco, concede l’indulgenza plenaria a chi partecipa alla Santa Messa delle 15,30 nel giorno 19 novembre 2017 in Cattedrale ad Acqui Terme. Questa indulgenza può essere acquisita anche da coloro che non potendo per motivi seri partecipare alla celebrazione in Cattedrale, seguono detta celebrazione attraverso gli strumenti della comunicazione.

Possono acquisire l’indulgenza plenaria anche coloro che il giorno 19 novembre, non potendo partecipare alla messa delle ore 15,30, o seguirla attraverso gli strumenti della comunicazione, fanno una visita alla Cattedrale impegnandosi ad un momento di preghiera e concludendola con la recita del Padre nostro, del Credo e di una invocazione alla Vergine Maria. Gli anziani e gli infermi, non  in grado di uscire di casa, possono lucrare l’indulgenza plenaria unendosi spiritualmente alla celebrazione giubilare del 19 novembre, offrendo al Signore preghiere e sofferenze. Naturalmente il dono dell’indulgenza plenaria può essere lucrato alle solite condizioni: Confessione sacramentale, ricevimento dell’Eucarestia, Preghiera secondo le intenzioni del Papa e impegno a vivere vita la vita cristiana con fedeltà  e coerenza.

Il dono dell’indulgenza può essere applicato, come suffragio, alle anime del Purgatorio.

Giubileo domenica 19 novembre: istruzioni per i fedeli

La celebrazione del 19 novembre alle ore 15,30 in cattedrale sarà il vertice di tutte le celebrazioni dell’anniversario. L’Eucaristia, come si sa, sarà presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco come vescovo di Genova, da Mons. Vittorio Viola, Vescovo di Tortona, e da Mons. Pier Giorgio Micchiardi, nostro vescovo di Acqui.

Vista la solennità della celebrazione, l’afflusso di fedeli e di autorità varie ci sono particolare norme di sicurezza previste e da rispettare. Ne do qui alcune indicazioni.

Tutto l’isolato attorno alla Cattedrale sarà interdetto al traffico ed alla sosta delle automobili dalle ore 13 alle ore 19. (inclusi i residenti)

Potranno accedere in automobile solo le persone autorizzate: in particolare i Vescovi, le autorità e i sacerdoti, ognuno nel parcheggio loro dedicato. Anche le auto dei portatori di handicap potranno accedere da Via Cardinale Raimondi e poi parcheggiare fuori la zona delimitata.

Non sarà possibile alle automobili accedere alla piazza Duomo da Via Morelli e da via Al Castello.

Ai fedeli della diocesi che vengono da lontano sono riservati posti di parcheggio presso il Movicentro (a fianco della Stazione)

All’interno della Cattedrale i posti saranno indicati dagli incaricati.

In particolare: potranno accedere nel transetto, attraverso le scale, solo i celebranti, i sacerdoti e i diaconi.

Le autorità saranno avanti nei banchi di destra della navata centrale (Prefetti Questori, Sindaci…) Dopo di loro i fedeli.

I fedeli saranno collocati nella fila sinistra dei banchi della navata centrale e davanti a loro le carrozzine dei diversamente abili. Tutta la fila è destinata ai fedeli.

Nelle sedie della navata di sinistra, avanti, ci saranno Priorato e Confraternite. Dopo di loro i fedeli.

Nelle sedie della navata di destra, avanti, prenderanno posto i Cavalieri di S. Sepolcro, le Associazioni e i gruppi. Dopo di loro i fedeli.

La cattedrale sarà aperta dalle ore 14,30 ed il flusso dei fedeli sarà guidato dagli incaricati. Al termine delle celebrazioni resterà aperta fino alle ore 19.

dP

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close