AppuntamentiCairo M.tte

Giornata Nazionale colletta alimentare

Cairo M.tte – Il prossimo sabato 25 novembre, in tutta Italia si terrà la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare, che coinvolgerà 145.000 volontari nei 12.000 supermercati che hanno aderito a questo evento di solidarietà. In Italia sono quasi 6 milioni gli individui sotto la soglia di povertà alimentare e che chiedono assistenza: grazie al recupero e alla valorizzazione delle eccedenze alimentari, Il Banco Alimentare,che nella scorsa edizione ha raccolto 8.500 tonnellate di alimentari, riesce ad aiutare migliaia di Associazioni ed Enti che ogni giorno in Italia assistono persone bisognose.

Anche quest’anno sei supermercati di Cairo aderiscono all’iniziativa: MD, Conad, Coop, Catering, punto Sma e Ok Market. Presso questi punti vendita è possibile aggiungere alla propria spesa prodotti alimentari non deperibili (quelli di cui c’è maggiormente bisogno sono olio, alimenti per l’infanzia, tonno e carne in scatola, pelati, riso e biscotti), che verranno successivamente smistati e distribuiti.

Papa Francesco, nel messaggio per la giornata mondiale dei poveri, dal vaticano, lo scorso 13 giugno, ha detto: “non pensiamo ai poveri come destinatari di una buona pratica di volontariato da fare una volta alla settimana […]. queste esperienze, pur valide e utili […] dovrebbero introdurre ad un vero incontro con i poveri e dare luogo ad una condivisione che diventi stile di vita. […] la loro mano tesa verso di noi è anche un invito […] a riconoscere il valore che la povertà in se stessa costituisce. La povertà è un atteggiamento del cuore […] e permette di vivere in modo non egoistico e possessivo i legami e gli affetti”.

Ringraziamo anticipatamente tutti i volontari, gli Alpini e gli Scout e tutti coloro che collaboreranno per ottenere anche in questa edizione gli ottimi risultati che sempre sono stati raggiunti a Cairo, ricordando che: ”anche fare la spesa e donarla a chi è più povero è occasione di un immediato e positivo cambiamento per sé e quindi per la società”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close