Acqui Terme

I conti in tasca alla mostra di Chagall

Acqui Terme. 216.442,68 euro è il costo sostenuto per allestire la mostra antologica di Chagall “Il colore dei sogni”. Una mostra svoltasi la scorsa estate, allestita al piano terra del liceo classico Saracco, e l’ultima della nuova era delle mostre antologica inaugurata dalla scorsa amministrazione comunale guidata da Enrico Bertero. Prima di Chagall infatti ci sono state quella dedicata a Dalì e prima ancora Picasso.
Mostre importanti dunque ma dai costi piuttosto sostenuti, tanto da far storcere il naso a parecchi. Fra i costi che più hanno dato fastidio ci sono quello relativo al prestito delle opere, 73.200 euro ma soprattutto, il costo dell’allestimento e poi ripristino dei locali per permettere l’avvio dell’anno scolastico: 68.000 euro.
Fra le spese che hanno maggiormente inciso poi ci sono quella per la stesura dei testi dei cataloghi, 14.556,80 euro, per le consulenze scientifiche, 6.092 euro. Ci sono poi da conteggiare poco più di 27.000 euro per la promozione dell’evento, circa 10.000 euro per la sorveglianza dei locali e il personale addetto alla biglietteria. Tutto ciò si evince da una delibera ufficializzata da palazzo Levi.
Un documento in cui sono anche specificati i contributi elargiti dai vari sponsor. In particolare, la Regione ha partecipato all’evento con 39.000 euro, la Fondazione CRT con 22.500 euro, la Fondazione CRAL con 20.000 euro, Egea 18.300 euro, Cuvage 6100 euro, Studio De Angelis 5.124 euro e Notari srl 2.440 euro.
Fanno parte del capitolo entrate anche 76.416 euro derivanti dalla vendita dei biglietti e 6.525 euro dalla vendita dei cataloghi.  Gi. Gal.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
it_ITItalian
it_ITItalian
Close