Acqui Terme

Ripulito il sottotetto della scuola primaria Saracco

Ripulito il sottotetto della SaraccoAcqui Terme. Il sottotetto della scuola elementare Saracco è stato completamente ripulito dal guano dei piccioni. Dati alla mano, si tratta di qualcosa come 140 quintali di rifiuti che per essere smaltiti, insieme alle carcasse degli animali morti, è costato quasi ventimila euro. I lavori sono stati svolti dalla Ditta RDT Snc di Mario Pisello e Borgatti Tiziana di Acqui Terme che, oltre alla pulizia e allo smaltimento, si è occupata di un intervento di disinfestazione per blatte e zecche. L’operazione ha previsto la chiusura di tutti gli accessi dei volatili al locale con l’uso di schiuma poliuretanica, reti antivolatile e opere murarie. Inoltre,  pulizia e stoccaggio di tutto il guano presente sulla pavimentazione del sottotetto, la rimozione  e stoccaggio di tutte le carcasse di piccioni morti. Infine, il trasporto del guano e delle carcasse nelle discariche autorizzate, il tutto certificato da regolari e rispettivi codici CER.  «Abbiamo portato a termine un lavoro ciclopico – spiega l’assessore all’Ambiente Maurizio Giannetto –  l’impresa ha chiuso tutte le aperture che permettevano ai colombi di entrare e ha sterilizzato l’ambiente. Si è dovuta affrontare questa spesa con estrema urgenza, togliendo risorse a settori che hanno sofferto». Il che significa aver rinunciato a qualche manifestazione durante le festività natalizie, a vantaggio però della salute dei piccoli alunni.  «Penso che la scelta sia stata quella giusta – aggiunge Giannetto –  lunedì scorso i nostri figli sono potuti entrare in una scuola totalmente ripulita».  In totale sono stati bonificati 120 mq. di tetto. Si è stimato che all’interno di questo ambiente vivessero fra i duecento e i trecento piccioni.

Gi.Gal.

maggiori informazioni su L’Ancora n.2 in edicola da giovedì 11 gennaio

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close