È morto Camillo Brero grande poeta piemontese

Camillo BreroLoazzolo. Il Circolo Culturale Langa Astigiana, promotore del Concorso Letterario, per opere inedite in lingua piemontese, “La me tèra e la sò gent”, partecipa al dolore della Famija Piemonteisa per la scomparsa di Camillo Brero, insigne poeta piemontese, morto nella mattinata di mercoledì 10 gennaio a Pianezza. Brero, autore della della Grammatica della Lingua Piemontese e del Vocabolario Piemontese – Italiano/Italiano Piemontese, diventa amico di  Pinin Pacòt nel 1946 ed entra nella “Companìa dij Brandé”. Capofila della seconda generazione dei “Brandé”, alla morte di Pacòt ne raccoglie l’eredità spirituale continuando a pubblicare “Ij Brandé”, gli annuali “Armanach ëd poesìa piemontèisa”.  Nato a Druento nel 1926 (TO) è stato per molti anni insegnati prima di diventare dirigente della FIAT. Massimo poeta vivente della lingua piemontese, la sua poesia “Tornralo ancor, Pie-mont, la stagion bela?” ha fatto da preambolo al bando del 2015 “La me tèra e la sò gent”.

Brero lascia un mare di poesie e opere in lingua piemontese, il suo patrimonio culturale non andrà disperso. Venerdì 12 gennaio si sono svolti i funerali nella parrocchia di San Pietro e Paolo a Pianezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.