Ovada

I veglioni degli anni Cinquanta diventano un li­bro

Ovada. Continua, come sempre, l’attività dell’Accademia Urbense di piazza Cereseto.

E non sono pochi gli ovadesi che consegna­no ai suoi ricercatori do­cumenti, fotografie e altro ma­teriale ineteressante, poi da va­lorizzare opportunamente e da pubblicare, per la sua diffusio­ne e la conoscenza.

E proprio recentemente Mauro Pola ha portato in Accademia una novantina di “scatti”, di ne­gativi del padre Leo, che si ri­feriscono agli anni Cinquanta  e che riguardano an­che il 18 novembre 1956, data dell’incoronazione di Claudio Villa a “reuccio della canzone” nello storico Enal, in un periodo in cui c’era un club di fans del cantante forte di tantissimi ovadesi.

Dalla riscoperta della novanti­na di “negativi” riferiti non solo al periodo ovadese di Claudio Villa ma anche ai veglioni che si organizzavano in città negli anni Cinquanta, il passo è sta­to piuttosto breve.

Gli “scatti” visionati e poi scan­sionati dal tesoriere ac­cademico Giacomo Gastaldo hanno fatto sì che si contattasse Mario Cane­pa per la stesura di un libro, che dovrebbe uscire per no­vembre o sotto Natale.

Il libro sarà impagina­to da Canepa, che ne curerà anche il testo con la collabora­zione di Paolo Bavazzano, del­lo stesso Gastaldo, di Giorgio Fassino, di Erman­no Luzzani già attivo con la biografia del cantante. Avrà come argomento portan­te, attraverso belle foto e didascalie, gli attesissimi, imperdibili ve­glioni ovadesi del sabato sera o del pomeriggio festivo all’Enal, alla Soms, in piazza San Domenico al Circolo lette­rario, al Torrielli, ecc. Veglioni aperti a tutti e veglioni di gruppo, come l’Ormig, la Cieli, la Morteo ed altri ancora, “nel se­gno di un ricordo di tanti ova­desi che non ci sono più”, come dice Canepa.

Il libro sui veglioni ovadesi di sessanta anni fa si può prenotare al n. 0143/81615 o direttamente in Accademia.

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
it_ITItalian
it_ITItalian
Close