calcetto a 5

Quattro chiacchiere con Giesse: Enzo Palazzi e la scommessa del “Football da salotto”

Acqui Terme. Si chiama Futsal, football da salotto, il nuovo, nuovissimo calcetto a cinque, e di già che c’è, il Centro Sportivo Mombarone ha pensato come bene di intervenire con il secondo trofeo “Futsal Momba Città di Acqui Terme”: inizio il 10 giugno, riservato agli Under 8, 10, 12.

Sa tutto Enzo Palazzi, creatore, divulgatore, animatore, vero deus ex machina della situazione, professionista acquese che, appena sente odore di calcetto lascerebbe perdere tutto, persino una furtiva notte d’amore con Rosi Bindi, per gettarsi ‘anema e core’ per un progetto sportivo, che sa di gioventù. «Siamo la prima ed unica finora realtà della provincia – esordisce Enzo – ed intendiamo andare avanti sino al compimento dell’opera».  

Sì, ma il calcetto a cinque c’era già, e quale sarebbe la differenza con il Futsal, quali le novità?

«Anche il Futsal c’era già, e dal 1950, inventato da un insegnante di ginnastica uruguaiano, e poi trapiantato in Italia, in primis in Piemonte, se pensi che lo scorso anno il Nizza ha vinto il campionato italiano femminile».

Va bene, ma quali le novità rispetto al calcetto tradizionale?

«Nel Futsal si è voluta abbinare la tecnica della palla a mano con il gioco del calcio: praticamente la velocità in un campo ristretto. Un esempio su tutti, Marcelo, l’esterno sinistro del Real, che di velocità se ne intende, ne viene dal Futsal».

E poi, aggiungiamo noi, il fascino dei ragazzini di 8 anni, vestiti da calciatori, bambini, che imparano divertendosi, nel salotto buono di famiglia, seguiti dai genitori, che si avvicinano al gioco a squadre, dove c’è disciplina ed amicizia, giocare insieme, e rispetto per l’avversario.

Tornando al trofeo del 10 giugno, come siamo piazzati con i “nostri” giovani? «Abbiamo già una cinquantina di tesserati, che si allenano regolarmente, e che non vedono l’ora di imparare a gareggiare in partite vere».

Come andiamo ad iscrizioni?

«Pensiamo di arrivare a 7, 8 squadre, che sono tante per un torneo Under, le più conosciute e già iscritte, il Torino Futsal e l’Abis di Isola d’Asti. E poi, ciliegina sulla torta, è già programmato il Campionato Regionale, data d’inizio il primo ottobre. E possiamo già affermare che le prime due giornate d’apertura saranno a Mombarone».

Calcetto a 5 addio, allora, nuova veste il Futsal, una nuova era, sempre più giovane, sempre più promettente. Da crederci.

Giesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.