Acquese

Presentata a Cortemilia, l’88ª Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

Cortemilia. Venerdì 13 luglio, alle ore 18.30, nella chiesa ex convento di San Francesco, in via Luigi Einaudi 14, è stata presentata ufficialmente ai media italiani e stranieri l’88ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba. È il secondo anno che la fiera non viene presentata ad Alba e quest’anno l’onore è spettato alla capitale della nocciola “Tonda Gentile di Langa” e cioè Cortemilia. Ad accogliere i giornalisti provenienti da tutto il mondo, il sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito, presidente dell’Unione Montan “Alta Langa” (38 Comuni), Liliana Allena, presidente Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, Maurizio Marello, sindaco di Alba, l’assessore regionale Alberto Valmaggia, la direttrice dell’assessorato al Turismo della Regione Piemonte Paola Casagrande,  l’eurodeputato Alberto Cirio, numerose autorità civili e militari. Al termine della conferenza la Città di Alba e l’Ente Fiera hanno consegnato al pasticcere Giuseppe Canobbio (nativo di Vesime), ma cortemiliese d’adozione, che proprio venerdì ha festeggiato il suo 82º compleanno, “Un attestato di stima e riconoscenza per i successi professionali e per il grande contributo dato alla promozione della Nocciola Tonda e Gentile delle Langhe. Con l’augurio che la fedeltà alla tradizione, la passione e la professionalità possano essere tramandate di generazione in generazione”.

È seguito un incontro conviviale, in piazza Oscar Molinari, davanti a “La corte” di Canobbio, a cura dell’Accademia Bocuse d’Or Italia, con lo chef Martino Ruggeri. La fiera si svolgerà ad Alba dal 6 ottobre al 25 novembre rinnovando il mistero del Tuber magnatum Pico, che è diventato solo in queste zone. il simbolo di un patrimonio di esperienze collettive che unisce la ristorazione, l’ospitalità e l’autentico modo di vivere italiano. Con oltre 600 mila presenze la Fiera rappresenta l’evento clou per il turismo enogastronomico d’eccellenza, tra i principali appuntamenti di richiamo turistico per il territorio delle Langhe, Roero e Monferrato. La forza della fiera e nell’aver saputo trasformarsi in un evento che va oltre l’appuntamento gastronomico “tradizionale”, proponendo al visitatore mostre, coking show, folclore, manifestazioni di piazza e percorsi esperienziali. Il connubio tra alta gastronomia e cultura è nuovamente presente con la personale di Valerio Berruti “La storia di Nina”, a cura di Alberto Galansino, che racconta il recente progetto cinematografico dell’artista albese con la colonna sonora di Ludovico Einaudi. e poi tantissimi altri eventi… Dal 31 ottobre 2017 Alba è “Città Creativa per la Gastronomia Unesco”. Per info: Ente Fiera, piazza Medford 3, Alba, tel. 0173 361051, info@fieradeltartufo.orgwww.fieradeltartufo.org.

G.S.

(altri dettagli su L’Ancora in edicola da giovedì 19 luglio)

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
it_ITItalian
it_ITItalian
Close