PallapugnoSport

Pallapugno serie A – Parussa vince e convince contro Marcarino

Egea Cortemilia 11

Bernardo Merlese 4

Cortemilia. L’Egea Marchisio Cortemilia di Enrico Parussa ha vinto nettamente contro l’Acqua S. Bernardo Merlese di Massimo Marcarino,  per 11 a 4, nell’incontro casalingo nello sferisterio cortemiliese di venerdì sera, 27 luglio. Un pubblico di 150 persone ha assistito all’incontro. Per Parussa e Oscar Giribaldi, Edoardo Gili, Marco Parussa, e la riserva Enrico Monchiero, diretti in panchina dal coriaceo e silenzioso Giovanni Voletti, una partenza rallentata, sino al riposo chiuso sul 6 a 4. Di contro Massimo Marcarino, Simone Tonello (figlio di Claudio Tonello), Lorenzo Ascheri, Luca Lingua e D.t. Corrado Agnese, hanno opposto poca resistenza alla determinazione di Parussa e c. L’Egea quando il suo capitano è determinato, ha un pallone che va via, cattivo da ricacciare e che se batte con la mano dà dolori agli avversari e così è stato per Marcarino, che dopo il riposo non ha conquistato più alcun gioco, pur lottandone parecchi sino al 40 pari.

Parussa doveva vincere ed ha vinto, ed ha iniziato nei migliore dei modi il girone dei play-out, consolidando la sua classifica, che ora conta 9 punti, distanziando il 2º, a 5 punti che sono a pari merito Barroero Santostefanese e Pettavino Bubbio Bioecoshop, separati solo dalla differenza giochi, con un -1 a favore di Barroero, e seguito in ultima posizione da Marcarino. Nella 2ª giornata dei play-out, l’Egea Marchisio Cortemilia andrà in trasferta a Santo Stefano Belbo, sabato 4 agosto, ore 20.30, con la 958 Santero di Davide Barroero. Se Parussa saprà imporsi a Barroero manterrà intatto il suo vantaggio di 4 punti in classifica e si avvierà a vincere questi play-out. Parussa però dovrà fare attenzione ad un Barroero e c., molto compatti e vogliosi di dimostrare le loro capacità dopo la gara di Monastero dove si sono imposti per 11 a 10 alla Bioecoshop Bubbio di Pettavino Amoretti. Mentre nell’altro incontro i bubbiesi faranno visita, giovedì 2 agosto a Mondovì alla Merlese di Massimo Marcarino, che farà di tutto per mantenere in serie A lo sferisterio dei monregalesi.

G.S.   

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close