Altri sportSport

Nuoto: a Cortemilia il “memorial Alice Rolando”

Nuoto, a Cortemilia il "memorial Alice Rolando"Cortemilia. Quest’anno è toccato alla piscina di Cortemilia ospitare la prima giornata di gare della nuova stagione agonistica di nuoto 2018/2019. Organizzata dall’associazione CSI, questa manifestazione è voluta essere sia un’occasione nella quale esaltare le piccole realtà sportive, come quella del paese piemontese, sia un momento per ricordare la prematura scomparsa di una giovane atleta, Alice Rolando. Una ragazza che si era avvicinata al mondo del nuoto già dall’infanzia; una ragazza solare, sempre disponibile e generosa; una ragazza che un brutto male si è portato via troppo presto. Nonostante la tragicità della sua storia, Alice è ricordata come una persona che, anche nei momenti di malattia, ha sempre mostrato tanta forza e un grande sorriso. La comunità locale ha quindi voluto dedicarle la vasca della piscina comunale, per poter onorare la sua memoria, alla quale è stato anche dedicato il primo appuntamento di questa appena iniziata stagione agonistica.

All’evento hanno partecipato ben 93 atleti, appartenenti a cinque diverse società: il Dolphin Club Acqui, la Fenice dei Laghi, l’Aqualake Baveno Nuoto Asd, il Rari Nantes Cairo-Acqui, l’Acqua Sport Rivarolo e ovviamente il team Cortemiliese, l’Asd Nuoto Cortemilia. La competizione ha preso il via domenica 28 ottobre alle ore 14:30; i velocisti hanno potuto sfidarsi in diversi stili (farfalla, dorso, rana e stile libero), ma anche su diverse distanze (25m, 50m, 100m), assegnate in base all’età dei partecipanti e quindi alla loro categoria. Sono state realizzate anche due staffette miste 4×50 stile libero, nelle quali le squadre hanno gareggiato direttamente una contro l’altra. Il memorial si è poi concluso con le premiazioni degli atleti e una merenda offerta dai genitori dell’adolescente scomparsa.

Cortemilia è un chiaro esempio di come, grazie a queste giornate, lo sport possa essere elemento di unione di una comunità e riesca a trasformare il ricordo non tanto in un momento di malinconia e tristezza, bensì una possibilità per sorridere ed essere sereni, anche pensando a qualcuno che ormai non c’è più, proprio come voleva Alice.

«Ringrazio tutti gli organizzatori dell’evento – conclude Marco Zunino, Consigliere con delega a Turismo e Manifestazioni – per l’impegno profuso nell’organizzazione di questa giornata. La realtà della piscina, come tutte le realtà sportive, sono da mantenere vive e attive per la crescita sana e consapevole dei nostri ragazzi».

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close