Ovada

Da “L’Ovada che… vorrei”, un defibrillatore se­miautomatco per la città

locandina "ovada che vorrei"Ovada. Il Comitato cittadino “L’Ovada che… vorrei” infor­ma la cittadinanza che, nei prossimi giorni, lancerà una raccolta fondi per poter donare alla città di Ovada un defibril­latore semiautomatico.

Verranno distribuiti in oltre 50 punti vendita e negozi cittadini dei salvadanai con il logo rico­noscibile della campagna: “Un gesto che fa bene al cuore. Aiutaci a salvare una vita”.

Verranno inoltre organizzati banchetti e ritrovi dove poter raccogliere i fondi destinati al progetto.

Nei prossimi giorni verrà reso noto dagli organizzatori dell’ini­ziativa, tra cui Angelo Priolo, l’elenco delle attività e degli esercizi commerciali che han­no aderito all’iniziativa.

Si tratta indubbiamente di una brillante iniziativa benefica, che effettivamente può salvare vite umane.

È intenzione dei promotori del progetto di consegnare poi il defribillatore semiautomatico al Comune o, in subordine, alla Casa di Carità Arti e Mestieri di via Gramsci.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close