Galleria fotograficaPallapugnoSport

Pallapugno: la Polisportiva Cortemilia ha ringraziato le squadre giovanili

Perletto. Nella serata di venerdì 23 novembre, alla rinomata trattoria della Torre di Pierangelo Testore, la Polisportiva Cortemilia ha voluto ringraziare i giovani che hanno partecipato ai vari campionati nazionali giovanili di Pallapugno. Ospite della serata Cristian Gatto e i suoi compagni che difenderanno i colori giallo verdi nel campionato nazionale di serie A. Ad accogliere i bravi giovani della società, il presidente Francesco Bodrito, il segretario Gianfranco Bosio ed altri dirigenti, oltre Riccardo Mollea che quest’anno con la società Nocciole Marchisio sarà lo sponsor principale della Polisportiva Cortemilia.   Marchisio Nocciole che da anni sostiene la Polisportiva e che quest’anno ha deciso di investire in una squadra di seria A giovanissima dalle grande potenzialità composta da Cristian Gatto vincitore del campionato nazionale di serie B, giovane di cui tutti dicono un gran bene, dalla spalla riconfermatissima Cristian Giribaldi, dalla grande esperienza (con Michele Giampaolo, la spalla più forte della serie A) che farà da chioccia al grande Cristian e al fratello Federico al muro, 16 anni, e l’esperto terzino al largo Michele Vincenti e come 5º giocatore il cugino Valter Gatto, direttore tecnico sarà il papà Claudio Gatto, mentre Paolo Voglino sarà l’allenatore di Cristian.

Nel campionati giovanili si sono distinte le quadrette di capitan Giulio Cane  che ha vinto il trofeo Fipap Esordienti, con Mattia Vacchetto, Tito Savi e Luca Fenoglio, d.t. Romano Cane ed altri suoi collaboratori. Nel campionato Allievi grande Christian Fantuzzi, Davide Ranuschio, Riccardo Monteleone e Riccardo Meistro, con d.t. Dino Stanga. Fantuzzi ha dominato il campionato ed alle qualificazioni per la  finale si è fermato alla bella contro Mattia Fortunato. E bravissima anche la quadretta Esordienti con Nicolò Carni, Diakitè Lamin, Balbiano Tommaso, Giordano Mattia; d.t. Gianni Balbiano (sindaco di Pezzolo Valle Uzzone), che si è arrivata sino allo spareggio per la finale, bloccata più dalla paura di vincere, che dalla superiorità degli avversari.

Una bella serata con tanta allegria, entusiasmo e speranze per una grande stagione 2019.

G.S.

Ulteriori particolari su L’Ancora in edicola giovedì 29 novembre

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close