Cairo M.tte

Agricoltura, regione Liguria: ok all’impegno di 50 mila euro in favore di Ara Piemonte

Genova. Approvata dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Stefano Mai, la concessione di 50 mila euro in favore dell’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte (ARA Piemonte), per lo svolgimento di iniziative zootecniche a favore delle aziende agricole liguri nel 2018.
Il subentro dell’Associazione Regionale Allevatori del Piemonte al posto di quella della Liguria attualmente in liquidazione – spiega l’assessore Stefano Mai – prevede la predisposizione e lo sviluppo di nuovi servizi, che verranno meglio sviluppati nel prossimo anno utilizzando in parte il personale precedentemente in carico all’ARA Liguria ed in parte con l’introduzione di nuove figure professionali”.
Le attività possono riguardare: servizi di informazione e divulgazione (si prevedono corsi e seminari sul miglioramento delle tecniche di produzione e di gestione dei prodotti zootecnici e dei loro derivati, e delle nozioni di igiene e sicurezza alimentare per gli allevatori), servizi di consulenza (su richiesta dell’allevatore, la consulenza verterà sui seguenti temi: ammodernamento dell’azienda zootecnica e sviluppo di filiere corte, qualità della produzione e diversificazione del prodotto allo scopo di trovare nuovi sbocchi di mercato, gestione degli effluenti zootecnici e dei rifiuti aziendali), azioni promozionali a favore dei prodotti zootecnici.

PSR 2014-2020, Regione Liguria: liquidate circa 7000 domande per un valore di oltre 71 milioni di euro. Assessore mai: “finanziato un ampio numero di misure molto attese dal territorio”

Genova. “Le liquidazioni complessive, relative a circa 7000 domande, sono di oltre 71 milioni di euro per cui, rispetto al target di spesa fissato a circa 62.8 milioni di euro, abbiamo un margine di oltre 8 milioni di euro. Entro fine anno, comunque, contiamo di finanziarne ulteriori”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai, spiegando i dati in una conferenza stampa tenuta questa mattina in Regione.

“Questi finanziamenti – ha continuato l’assessore Mai – per un importo complessivo di nulla osta emessi di circa 100 milioni di euro, coprono un ampio numero di misure. Le principali domande finanziate sono quelle per l’inserimento di giovani agricoltori, per lo sviluppo della banda ultralarga, per gli investimenti in agricoltura e forestazione e per le misure a superficie”.

Sono 277 le domande di pagamento liquidate, per un valore di circa 3.5 milioni di euro, per l’insediamento di giovani agricoltori; 428 le domande, per un totale di circa 22 milioni di euro, per gli investimenti sulle misure 4.1 (Sostegno a investimenti nelle aziende agricole), 4.2 (Supporto agli investimenti nella trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli) e 6.4 (Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole); 9 le domande, per un totale di circa 850 mila euro, sulla misura 19 (Sostegno allo sviluppo locale LEADER – SLTP sviluppo locale di tipo partecipativo – M19); 2.8 milioni di euro per lo sviluppo della banda ultralarga; 17 le domande, per un valore di circa 550 mila euro, sulla misura 5.2 (Sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici); e 6238 domande, per circa 10 milioni di euro, relative alle misure a superficie (agroambiente, indennità compensativa, agricoltura biologica).

“Questo risultato – ha concluso l’assessore Mai – molto atteso dalle aziende del nostro territorio, è il prodotto di un grande lavoro di squadra, che ha messo in rilievo la capacità operativa di Regione Liguria”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close