Ovada

Il trasporto pubblico tra Ovada ed Alessandria a confronto

Domenica RavettiOvada. I collegamenti pubblici tra Ovada ed Alessandria dal 2012 si svolgono su gomma, con i bus sostitutivi dei treni. E con tutti gli inconvenienti ed i disagi che ciò comporta.

Sabato 9 marzo, alle ore 15 a Castellazzo B.da, incontro pubblico sul tema, presso la sala del Consiglio comunale in via XXV Aprile.

Il consigliere regionale Domenico Ravetti: “Il tratto che collega  Ovada con Alessandria merita una pubblica riflessione non solo per i motivati interessi economici o per i necessari equilibri di bilancio delle aziende di trasporto.

Serve un confronto sulla qualità della mobilità, sui diritti dei cittadini e sulla tutela dell’ambiente. È evidente che la scelta di interrompere il servizio ferroviario, avvenuta a giugno del 2012 (giustificata da uno scarso utilizzo) ha ridotto l’offerta a tal punto che oggi molti cittadini sono costretti ad elencare a gran voce le criticità. In particolare lamentano l’assenza di servizi da Alessandria verso Ovada in fasce orarie serali, di “corse” nei festivi e di insopportabili aumenti dei costi degli abbonamenti.

Nella tratta in questione, oltre alle esigenze degli studenti e dei lavoratori, dobbiamo considerare gli effetti della riforma sanitaria che producono, e produrranno sempre più, una richiesta di maggiore collegamento con il capoluogo provinciale”.

È ovvio che il trasporto su ferro è preferibile a quello su gomma…

 

 

 

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close