CalcioSport

Calcio Coppa Eccellenza: Canelli tiene aperta la qualificazione alla semifinale (audio)

Canelli SDS 1 – Caldiero 1

Il Canelli continua il suo cammino da imbattuta in Coppa Eccellenza nazionale e impatta per 1-1 al “Sardi” contro la formazione veronese del Caldiero, nell’andata dei quarti di finali; la qualificazione sarà determinata nella gara di ritorno tra sette giorni.

Locali in campo con il solito 4-3-3, con Gomez punta centrale del tridente con ai lati Picone e Celeste, Redi dirottato a centrocampo con Azzalin e Acosta, con Picone che dopo il gol subito scala a fare l’esterno di centrocampo.

Il primo squillo del match è un tiro del locale Redi dal limite che non centra la porta di Fortunato (figlio del Daniele Fortunato capitano dell’Atalanta e che ha militato anche nella Juventus); al 5° gli ospiti passano in vantaggio: il lancio di Filiciotto vede il colpo di testa di Lumello lievemente svirgolato, la palla giunge a Zerbato che anticipa Alasia e al volo calcia alla destra dell’incolpevole Gjoni. Il Canelli reagisce subito ci prova al l’11° con Azzalin, tiro sul fondo su cross di un ispirato Celeste, si arriva poi al 26° quando la poderosa discesa di Coppola trova la chiusura in estremis di Baschirotto.

Nei dieci minuti finali i ragazzi di Raimondi ci provano con tiro al volo di Gomez che non trova la via della rete per poco e con colpo di testa di Picone alto di un non nulla, al 38° nitida doppia occasione del Canelli, la prima con il tiro cross di Celeste deviato da Fortunato in angolo e dal corner Alasia calcia angolatissimo, ma l’estremo ospite con parata bassa dice di no.

Nella ripresa il Canelli alza ancora di più le marce, gli ospiti calano e lasciano campo ai ragazzi di patron Scavino con Raimondi che inserisce quasi subito Gerbaudo per Alasia, la gara scorre senza emozione e senza azioni degne di menzione per svegliarsi nell’ultimo quarto d’ora: al 74° l’angolo di Celeste non trova per pochissimo la deviazione vincente di testa di Redi, al l’80° tiro angolatissimo di Picone con miracolo di Fortunato che si ripete sul successivo colpo di tacco di Gomez, la palla arriva fuori area e viene rimessa in mezzo da Redi con Picone che di testa infila la sfera in rete nei tre metri finali: 1-1 meritato.

Nel finale ci starebbe il rosso diretto per “un’entrataccia” di Brunazzi su Acosta, ma l’arbitro opta solo per il giallo, nei cinque minuti di recupero non succede più nulla.

Formazione e pagelle Canelli Sds: Gjoni 6, Coppola 6.5, Fontana 6, Lumello 6.5, Acosta 6.5, Alasia 6 (52° Gerbaudo 6), Redi 6.5, Azzalin 6.5, Gomez 6 (85° Bosco s.v), Celeste 7, Picone 7.5. All: Raimondi.       E.M.

Audio-interviste

Stefano Raimondi allenatore del Canelli

 

Bruno Scavino presidente del Canelli

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close