Altri sportSport

Tamburello serie A, al via il campionato: Cremolino, trasferta durissima a Cavaion

Cremolino.  Prende il via domenica 24 marzo (con l’anticipo Guidizzolo-Cavrianese a sabato 23) il campionato di tamburello serie A, il 107° dal primo disputato nel 1896.

Dodici le squadre al via, con il Cavaion detentore del 106° titolo, vincitore al termine di un lungo testa a testa con il Castellaro, culminato con lo spareggio-scudetto che, a Sommacampagna, ha sorriso ai veronesi al tie break. Alla compagine veneta anche la Coppa Italia mentre Supercoppa e Coppa Europa sono andate al Castellaro.

Tamburello Cremolino-Gollo e Bavazzano
Gollo e Bavazzano

Grande novità della stagione 2019 l’entrata in vigore del sistema punti per i giocatori, per riequilibrare il tasso tecnico delle squadre, con tetto fissato a 1850 punti e proprio Cavaion e Castellaro hanno dovuto rinunciare rispettivamente a Samuel Valle e Manuel Beltrami, entrambi accasatisi a Solferino. Terzo incomodo quest’anno per la lotta al titolo potrebbe essere proprio il Solferino ma anche il Cremolino forte di Teli può sicuramente dire la sua. Il presidente Claudio Bavazzano in tal senso è abbastanza fiducioso. E nel recente torneo a tre con l’Arcene, il Cremolino ha avuto la meglio proprio sul Solferino.

A contendersi il massimo traguardo ci saranno ben sei squadre mantovane: Castellaro, Cavrianese, la neopromossa Cereta, Ceresara, Guidizzolo e Solferino; il Cremolino; le veronesi Cavaion e Sommacampagna; la trentina Sabbionara; l’altra neopromossa astigiana Chiusano e novità delle ultime settimane la bergamasca Arcene, ripescata in serie A.
Ventidue le giornate in calendario, con cinque incontri per ogni squadra in notturna a giugno e luglio. Retrocessione diretta delle ultime due.

Domenica 24 marzo esordio casalingo per i campioni d’Italia del Cavaion che riceveranno la visita del Cremolino. Per i veronesi ci sarà Luca Marchidan al posto di Samuel Valle nel ruolo di mezzovolo; confermati Yohan Pierron, Federico Merighi, Giorgio Cavagna e Stefano Previtali, sesto uomo Saverio Bottero con Emanuele Lavarini e direzione tecnica per Stefania Mogliotti e Edoardo Peroni.

Gli ovadesi si presentano invece con i nuovi innesti di Massimo Teli mezzovolo e Walter Derada terzino, che prendono il posto di Ivan Briola e Daniele Basso. Confermato il collaudato gruppo formato da Daniele Ferrero, Luca Merlone e Alessio Basso. A disposizione Nicolas Accomasso e Daniele Oddone, con allenatore Antonio Surian e d.t. Mauro Bavazzano. Obiettivo confermare lo scudetto per il Cavaion; per il Cremolino invece quello di mantenersi subito a ridosso delle più accreditate.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button