Ovada

“L’Ovada che… vorrei” dona un defibrillatore semiautomatico

Ovada. Il Comitato cittadino “L’Ovada che… vorrei” ha acquistato e donato un defibrillatore semiautomatico alla Città di Ovada. “È stato un progetto che ha richiesto molto impegno” – dice Chiara Barisone, promotrice dell’iniziativa e segretaria del Comitato – “Ma siamo stati ripagati dalla risposta della cittadinanza e dalla collaborazione degli esercenti. Abbiamo ottenuto i fondi per comprare il defibrillatore e per regalare cinque patentini BLS-D ma anche per donare all’Ospedale Civile cinque cuffie termiche in elastogel per i pazienti oncologici”.

Il defibrillatore è stato donato alla Casa di Carità Arti e Mestieri il 9 aprile con una bellissima presentazione della direttrice Raffaella Pastorino.

“Purtroppo, per problemi burocratici, non è stato possibile installarlo pubblico e disponibile 24 ore su 24, nonostante la totale disponibilità del sindaco Paolo Lantero. Possiamo comunque essere felici di aver messo a disposizione una postazione salvavita, che è qualcosa che prima non c’era”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
it_ITItalian
it_ITItalian
Close