AcqueseAcqui Terme

Slow Fish a Genova

Acqui Terme. È in pieno svolgimento a Genova Slow Fish, evento organizzato da Slow Food di Carlo Petrini e Regione Liguria completamente dedicato al mare, alla sua economia e alla pesca sostenibile. Il filo conduttore di Slow Fish 2019 è il Mare: bene comune. Un evento per tutelarlo e proteggerlo, a partire dai piccoli gesti quotidiani. Il sogno? Un presidio fisso della cultura del mare in città.

Slow Fish 2019 a Genova, inaugurato il 9 maggio chiuderà il 12 maggio, si svolge tra il Porto Antico e piazza Caricamento, nel cuore marinaro di Genova. La grande novità di questa edizione è Slow Fish Arena, con la presentazione delle buone pratiche di pesca. Uno spazio nel quale pescatori, cuochi, artigiani, ricercatori e aziende si incontrano per raccontare le buone pratiche che utilizzano per trattare nel modo giusto le risorse marine e dalle quali possiamo prendere spunto anche noi per accrescere la nostra consapevolezza e tutelare il mare. In programma degustazioni, incontri, laboratori e altri eventi, con chioschi e cucine di strada a Caricamento.

Tanti i temi legati all’ambiente e al cambiamento climatico. Tornano gli appuntamenti a tavola, cene Top e Pop create da chef italiani e internazionali nei locali di Eataly Genova, e i Laboratori del Gusto, per conoscere e approfondire temi e prodotti stimolando i sensi e per ascoltare le storie di chi quei prodotti li ha realizzati.

Casa Slow Food ospita anche le Scuole di Cucina con i cuochi dell’Alleanza Slow Food, molti appuntamenti per scuole e famiglie con degustazioni di più sul mondo marino, e Fish ‘n Tips, un percorso interattivo per scoprire i segreti del mare. Dal pesce fresco agli oli extravergine, giorno si possono gustare preparazioni veloci e diverse, scoprendone la storia e le peculiarità in compagnia di una buona birra. La Piazza delle Feste rimane il fulcro della manifestazione, dove assaggiare pizze e pane a cui abbinare un calice di vino. Diversi anche gli eventi con Iren, main sponsor di Slow Fish. In programma sfide in cucina, come quella tra Bucci e Toti sulle acciughe nel tardo pomeriggio del 9 maggio, tra sostenibilità e tutela ambientale.

Il Mercato di Slow Fish, in Piazzale Mandraccio, è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 20.30. L’accesso è libero, si pagano solo le consumazioni alla Cucina del Mercato acquistandole alle casse posizionate all’ingresso dell’area. Poi c’è la Piazzetta LaMiaLiguria, animata da Regione Liguria, che celebra le ricchezze regionali come pesto, olio e vini con laboratori, appuntamenti e degustazioni. Non mancano, a Slow Fish 2019, le Cucine di strada, i Food truck e la piazza della birra.

Questi gli orari di Slow Fish 2019 al Porto Antico di Genova:

Mercato di Slow Fish: da giovedì a domenica, dalle ore 10 alle 20.30;

Aree di Piazza Caricamento (Chioschi regionali, Cucine di strada, Birre artigianali e Food truck) e Piazza delle Feste (Enoteca, Cocktail Bar e Punti ristorazione): da giovedì a sabato ore 12-24; domenica dalle ore 12 alle 20.30;

Casa Slow Food da giovedì a sabato ore 10 alle 24; domenica ore 10 alle 20.30;

Arena Slow Fish da giovedì a sabato ore 10-24; domenica dalle ore 10 alle 20.30.

Al centro della piazzetta LamiaLiguria, ogni giorno, dalle 16 alle 17.30 c’è L’importanza di chiamarsi DOP: lo show di Assaggia la Liguria su Basilico Genovese Dop, Olio Dop Riviera Ligure e vini liguri Dop di Enoteca Regionale della Liguria in scena. E sabato e domenica, alle 15, un altro importante focus sulle DOP Liguri con l’evento Destinazione DOP. Il turismo esperienziale nei luoghi e nei gesti delle produzioni a Denominazione d’Origine a cura di Ligucibario, in collaborazione con i Consorzi.

 

 

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close