Ovada

Visita alle miniere delle Ferriere presso i Laghi della Lavagnina

fiumeCasaleggio Boiro.  Si inaugurano sabato 15 giugno, le due miniere d’oro – la M1 e la M13 – che l’Ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino piemontese ha destinato ad una fruizione turistica nell’area delle Ferriere.

Dal sito delle Aree protette: «In attuazione delle convenzioni per la gestione di siti minerari sottoscritta tra Ente Parco, Iren-Ireti S.p.A. e Regione Piemonte, domani sabato 15 giugno l’Ente di gestione delle Aree protette dell’Appennino Piemontese provvederà ad inaugurare al pubblico i siti minerari denominati M1 e M13, ubicati rispettivamente in località Lavagnina e Ferriere, nel territorio del Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo. L’inaugurazione segue l’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza dei siti suddetti, volti alla loro conservazione e valorizzazione nell’ambito di quanto prescritto dal “piano stralcio delle aree aurifodinae” del 10 dicembre 2009».

Il programma della giornata

  • Ore 9 ritrovo presso il Comune di Casaleggio Boiro; trasferimento con mezzi propri in località Cravaria, presso i Laghi della Lavagnina, e partenza dell’escursione guidata dai guardiaparco con arrivo presso il sito minerario M13, in località Ferriere di Fondo, all’interno dell’area protetta. È previsto il pranzo al sacco.
  • Ore 11,30 circa visita guidata, a tema geologico e naturalistico, all’ambiente ipogeo della miniera M13, a numero chiuso su prenotazione. È previsto un numero massimo di 16 partecipanti, suddivisi in due gruppi.

Il costo è di 10 € a persona; la prenotazione deve essere effettuata utilizzando il modulo allegato, da inviare a: giacomo.gola@areeprotetteappenninopiemontese.it.

Il pagamento dovrà essere effettuato al personale dell’Ente presso il punto di ritrovo, prima della partenza dell’escursione.

I partecipanti dovranno essere dotati di stivaletti in gomma per l’accesso in miniera. L’Ente fornirà i dispositivi di sicurezza (casco con pila e gilet tecnico).

  • Ore 14,30 circa partenza dalle Ferriere di fondo e ritorno in località Cravaria.

Info: areeprotetteappenninopiemontese@pec.it

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close