Ovada

Giornata per la sicurezza nell’uso dei farmaci

Ovada. Martedì 17 settembre prima Giornata mondiale per la sicurezza delle cure e della persona assistita, con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della sicurezza nell’uso dei farmaci.

La dott.ssa Rossella Poletto: “È importante rendere i pazienti consapevoli della terapia prescritta, coinvolgendoli nelle cure in modo più attivo, per favorire l’interesse sui farmaci che stanno assumendo e responsabilizzarli a comunicare con i medici che li curano”.

Operatori sanitari saranno presenti nei centri di distribuzione diretta, negli ospedali e nelle sedi dei Distretti dell’Asl-Al per promuovere la campagna “I cinque momenti della terapia”, ponendosi a disposizione dei cittadini per rispondere a domande e fornire consigli sull’uso corretto dei farmaci.

Anche nella sede del Distretto Ovada, dalle ore 10,30 alle 12,30 sarà allestito un punto informativo con personale sanitario, per risposte e spiegazioni sul tema.

All’Ospedale Civile, al mattino in orario di servizio, distribuzione del materiale informativo agli sportelli della distribuzione diretta farmaci; al pomeriggio, dalle ore 15,30 alle 17, nell’atrio dell’Ospedale sarà presente personale medico, infermieristico ed un farmacista a disposizione per rispondere ai quesiti degli utenti.

“Al  momento del ricovero e della dimissione del paziente, grande attenzione è prestata a personalizzare la terapia farmacologica in atto, con un percorso per favorire la continuità delle cure al domicilio (progetto di “ricognizione e riconciliazione”).

I farmacisti dell’Asl-Al, dedicati ai servizi di distribuzione diretta dei farmaci, si impegnano quotidianamente in un’attività di informazione e sensibilizzazione dei cittadini sulla corretta gestione del farmaco.

Con i progetti “I farmaci non sono ciliegie” e “Pillole di giovinezza? Parliamone!” dedicati, rispettivamente, ai giovani studenti delle scuole e alla popolazione adulta, i farmacisti dell’Asl-Al forniscono informazioni utili per un uso consapevole di medicinali, integratori e prodotti erboristici.

Particolare attenzione è riservata alla sensibilizzazione degli operatori sanitari e dei cittadini verso la segnalazione spontanea delle eventuali reazioni avverse ai farmaci con la farmacovigilanza, attività che contribuisce alla tutela della salute pubblica”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close
Close